News

WCC 2012...polemiche in arrivo

Di Redazione pubblicato il 09/09/12

Non si sono ancora spenti gli echi della WCC 2012 tenutasi a BOlsena che ecco che si accende la miccia delle polemiche. Se sin dal primo giorno vi sono state critiche per determinati criteri organizzativi e si è arrivati alle proteste vere e prorpie via Facebook, per le reti messe dai professionisti ora il livello delle accuse sale di tono e coinvolge non l'organizzazione ma, la lealtà di taluni concorrenti.

Per questa ragione pubblichiamo quasi integralmente una lettera apparsa su Facebook da parte di uno dei partecipanti. Se i contenuti dovessero essere confermati avremo la certezza che una manifestazione così importante è stata macchiata da una truffa clamorosa ai danni di tutti; partecipanti ed organizzazione in testa.

Omettendo taluni nomi , ecco la testimoninza

In questo World Carp Classic di Bolsena i team rumeni hanno vinto: il primo assoluto, il primo di settore, il primo della classifica team e il big fish della gara. A tal proposito riporto lo stato di GF, c che dice: "beh,tanti di voi mi conosceranno.......Sono il gestore di un noto lago dedicato al carpfishing e scrivo qui per rendere tutti voi partecipi di un fatto che mi ha lasciato senza parole.

Non faro' nomi ne cognomi ne nazionalita' dell'individuo protagonista della storia che vi sto per raccontare.

Martedi è venuto al mio lago un tipo straniero con un furgone e mi ha chiesto se poteva acquistare delle carpe da me, qui al mio lago.

Io gli ho risposto cosa ci dovesse fsre con delle carpe......lui mi ha risposto che avrebbe dovuto portarle a dei suoi amici che stavano svolgendo il wcc a bolsena.

Naturalmente la mia risposta è stata negativa e il tipo è stato subito allontanato dal mio lago...".

Ora va bene tutto ma mi sembra un po' troppo per parlare solo di casualità e di fortuna nell'estrazione della postazione!


(continua)

IN effetti nelle ore immediatamente successive alla fine della gara si era ampiamente parlato di un furgine che, nel cuore della notte aveva portato materiale imprecisato ad una coppia sul lago e questo "materiale" era stato poi messo in acqua (cocomeri???).

La coppia era stata però osservata (ma non filmata purtoppo) da diversi testimoni che ne hanno fatto immmediata segnalazione all'organizzazione.

Appare quindi sempre più chiaro che vi siano state manovre non lecite che surclassano per gravità, le beghe organizzative.

A questo punto ci si domanda chi doveva vegliare e controllare e in questo ne deve rispindere l'rganizzazione che probabilmente, forte dell'esperienza francese deglia nni passati, non ha ritenuto che certe truffe potessero trovare casa a Bolsena.

Se così fosse si tratterebbe di una leggerezza non da poco poichP anche queste testimonianze (ed altre ne seguiranno temiamo), dimostrano come in Italian non sia possibile organizzare una manifestazione con un montepremi così cospiquo che fa sicuramente gola a tanti.

Torneremo sull'argomento, statene certi


FacebookTwitterGoogle+Invia per email

Collabora


Ti potrebbero interessare anche:








Commenti

Maestri Michele il 13/09/12
Cristiano Angeleri...Che dire...sei un GRANDE... Ma non solo quelle di carpfishing, ma della pesca in generale. In più c'è l'aggravante che la maggior parte di gente che ci partecipa o che ne fa pubblicità poi va a vendere in giro il discorso che il carpfishing deve unire, deve essere una pesca di gruppo che non è la pesca del singolo, ecc,ecc. e poi eccoci qui il WORLD CARP CUP...Ma andatevene davvero a fanc......


Cristiano Angeleri il 11/09/12
premetto che pochi mi conoscono ma dall'88 pesco carpfishing,mi sono avvicinato a questa tecnica senza l'aiuto di nessuno,..noto con dispiacere che il sistema di merda creato dai politici sta scivolando in tutti i settori.comunque anche io mi sento in dovere di dire la mia.il businnes ha creato oltre a gente superseria,anche ,purtroppo, una mandria di balordi che sfruttano la parola carpfishing per esibirsi in foto varie di catture come dei vip da prive',solo per il gusto di postarle in facebook e fare gli splendidi coi i propri simili.nn mi interessa piu neanche che puliscano il posto ,tanto oramai sono abituato..fanculo il businnes.Secondo la mia logica ... il carpfishing nn puo piu essere competizione tra piu persone ma l'esatto contrario!usufruire di un pesce per gareggiare tra pescatori (con questa mentalita')e' una cosa da clava e pietra!!


claudiu costea il 11/09/12
ma siete sicuri de le accuse!!!!!!!!?????? sapere a perdere ....a volte e vincente


Andrea Marchiori il 10/09/12
ma veramente questo ha candidamente detto lui mi ha risposto che avrebbe dovuto portarle a dei suoi amici che stavano svolgendo il wcc a bolsena. Crederemo di più ad un gestore di un lago o crederemo di più alla stupidità di quello che candidamente va dicendo che deve portarle al WWC ??


bogdan corbu il 10/09/12
Permettetemi di portare anche una testimonianza diversa dal solito: durante l'ultima notte i primi classificati non hanno preso nessun pesce; ovviamente la mia presenza al WCC non è stata continua (sono stato presente come osservatore per due giorni su cinque) ma non ho visto nulla di strano, se non pescatori di diverse nazionalità uniti dal desiderio comune di vincere una gara. Alcuni sono stati più fortunati, altri meno. A Pietrafitta hanno vinto i Sud Africani e gli italiani sono arrivati al 16o posto, nessuno ha parlato di truffe e/o ha gettato fango sui Sud africani - comunque la mancanza di prove è un limite enorme all'utilità delle polemiche: mi dispiace ma senza filmati e quant'altro una voce vale l'altra e si rischia di fare discorsi interminabili fini a sè stessi. Infine: chi conosce Bolsena sa benissimo che cosa significa avere la tramontana in faccia in questo lago, quando peschi sullo spiaggione del settore pescalis. Con cordialità. Bogdan e Gloria (mia moglie, che segue questi discorsi e da italiana pensa che sia controproducente alla fine di qualsiasi cosa promossa da noi italiani polemizzare su organizzazione e quant'altro: sono state trascorse belle giornate di pesca, onore ai vincitori, gli altri partecipanti dovrebbero essere sportivamente sereni. Se vogliamo continuare a promuovere iniziative di livello mondiale in Italia dovremmo essere più positivi e saggi)


Inserisci un commento

(La pubblicazione è soggetta ad approvazione da parte della redazione.)