Tecnica

Un piccolo paradiso

Di Graziano Rusalen pubblicato il 04/02/20

Un piccolo Paradiso una Cava delle zone in cui da poco mi sono trasferito e che ho la fortuna avere vicino casa..

Partendo dal concetto che ormai arrivati ai giorni nostri nella tecnica CarpFishing c'è poco da scoprire non ci rimane che andare alla scoperta di nuovi posti in cui andare a calare i nostri inneschi e anche qui molti posti oramai sono anche questi già stati scoperti dai Carpisti,ma ad ogni modo a parer mio è giusto che un Pescatore cambi anche posti di pesca per andare a scoprire posti nuovi e cosi mettersi in gioco come Angler in nuove sfide ed ampliare così la propria conoscenza senza dover per forza dire dove, come è cosa a tutti che poi sono posti che di sicuro non ne sono il pioniere ma comunque non mi va di divulgare il luogo per cercare di tutelare il Posto e i Pesci rimasti e presenti al suo interno.. 
In questo caso si tratta di una Cava Libera del Nord Est italia..
Cava adibita all'estrazione della ghiaia e poi dismessa come molte nella zona.. 
Una Cava molto Bella con presenza di Erbai Legnaie con presenze di zone di Ghiaia e fasce di Limo quindi vari tipologie di fondale non ci sono grandi dislivelli o grandi scalini o secche, il livello massimo della profondità di norma sono sui 4-5 Mt di acqua poi in base alle precipitazioni l'acqua può alzarsi ma diciamo che principalmente è quello il livello dell'acqua essendoci la presenza di risorgive e quindi di una falda d'acquifera.
Per andare andare ad effettuare la nostra pescata e mettere in pratica la nostra strategia di pesca e neccessario prima andare ad individuare in punti e le zone buone in cui andare a calare i nostri inneschi cosa dovuta da farsi appunto per la presenza di erbai presenti in gran parte della Cava. 
Le legnaie invece sono presenti nei sotto riva e sono presenti a causa lo spezzarsi di rami o alberi caduti in acqua e rimasti come spot.. Le rive sono ricche di vegetazione: alberi di pippo rubino ma altri alberi e arbusti più piccoli c'è la presenza di rovi che producono le more  selvatiche e che poi sono alimento una volta cadute in acqua ci sononpoi delle zone in cui è ancora presente del canneto comune e del canneto più grande che generalmente io e molti delle mie zone chiamiamo canna gargana.. 
A mio avviso non è un posto difficile da affrontare una volta capite le zone del passaggio de pesce o i punti ove il pesce predilige stare.. però non è una cava in cui si lancia si pastura e si prende.. ma il bello sta proprio lì e una cava in cui non c'è il bisogno di avere una grande conoscenza della tecnica ma bisogna individuare i punti giusti.. 
Ed è un buon posto dove imparare la tecnica.. 
All'interno di queste acqua di risorgive ci sono presenti le sequenti specie: carpa comune e carpa specchi ed alcune koi che sono state immesse ci sono poi presenti alcuni Amur ma che difficilmente sono stati allamati tanto che un giorno un Pescatore di vecchia data disse quando verrà preso un Amur qui sentirete suonare le campane giusto per far intendere.. Ci sono poi presenti ancora delle tinche e pesce gatti americani cerano un tempo presenti anche i pesce gatti italiani che ora dicono non essserci poi... 
Sono poi presenti anche BlakBass Reali e lucci per quando riguarda più gli appassionati dello Spinning..
C'è poi come altre specie ittiche la presenza anche del gambero e di cozze in minore quantità queste ultime ma comunque altro alimento per il pesce presente all'interno della Cava. 
Una cava questa che ho nel Cuore e in cui cerchiamo con la nostra presenza e la collaborazione e l'aiuto di altri pescatori di difendere da chi non ne ha ne Cura ne Rispetto sia del posto che di ciò che c'è al suo interno di queste acque..

FacebookTwitterGoogle+Invia per email

Collabora


Ti potrebbero interessare anche:








Inserisci un commento

(La pubblicazione è soggetta ad approvazione da parte della redazione.)