News

Un pezzo di storia del nostro cf

Di Andrea Baldeschi pubblicato il 13/09/18

Non so se lo avete notato anche voi, ma quando i vecchi amici si re-iincontrano, una bellissima luce appare nei loro occhi!

Non conta l’aspetto esteriore, questa luce non tiene conto degli anni che sono passati , dei capelli brizzolati e del buzzetto, questa luce ha il potere che in un attimo ci riporta indietro nel tempo , fino ai primi anni novanta quando ormai esausti degli insuccessi verso la pesca alla carpa con le boilies decidemmo di provare per l’ultima volta quella domenica di maggio.

Di buon ora ci trovammo ai Bacini Caverni a Pisa , speranzosi , vogliosi di raggiungere quell’agognato obbiettivo, ci riempivamo di domande, cercavamo di capire perché questi continui insuccessi, e alle 13 lo sconforto faceva compagnia alla cocente ennesima delusione!

QUESTE BOILIES NON FUNZIONANO !!!!!!

Il Tornar, spazientito, decise di andare a mangiare a casa per raggiungerci poi nel pomeriggio ( forse ) noi , due disgraziati , rimanemmo , più per la vergogna che per altro.

Eravamo sempre più convinti che avremo dovuto mollare , da mesi preparavamo i posti senza ottenere alcun risultato.

Passarono ancora 2/3 lunghissime ore quando un avvisatore , lasciandoci esterrefatti, ci annunciava la prima carpa catturata con le boilies .

Allora non lo immaginavamo nemmeno che una bella fetta del Carpfishing Italiano stava nascendo e prendendo forma proprio quel giorno.

Alla fine fu una giornata che ha segnato le nostre vite, memorabile per tutti noi e non finirò mai di ringraziarvi per averla condivisa con me ! 

Ps : dedicato ai miei amici Roberto Ripamonti e Roberto Tornar


FacebookTwitterGoogle+Invia per email

Collabora


Ti potrebbero interessare anche:








Inserisci un commento

(La pubblicazione è soggetta ad approvazione da parte della redazione.)