News

Un bel post del Paglia..!

Di Roberto Ripamonti pubblicato il 11/05/17

Mi piace condividere un bel post che ho letto su FB perché lo condivido totalmente.

Lo faccio in un momento pessimo per la nostra pesca sportiva, quello della rottura di un filo che invece doveva essere tessuto per riunirci tutti sotto un grande cappello.

Hanno invece prevalso mentalità retrograde e desuete che fanno del compromesso e della poltronite lo slogan stantio. Serve aria pulita.

Mentalità vecchie che non ci hanno portato da nessuna parte al punto che nel 2017 la pesca è ancora una roba da "...sfigati..." 

Mentre c'è chi si interessa di queste quisquilie con roboanti proclami, le nostre acque sono sotto un attacco senza precedenti..

Quante volte l'ho scritto in questi anni? Ne ho le scatole piene.

Mentre ci facciamo in quattro per cercare di divulgare, spiegare, raccontare, intervenire, rischiare , facendolo per pura passione quasi fosse una missione (peraltro non solo non richiesta ma probabilmente, pure mal sopportata..), c'è chi gioca a.. "...il pallone è mio e quindi le regole le decido io...".

Preferisco mille volte rivolgere la mia attenzione a persone con le quali ho condiviso un percorso difficile, fatto anche di tensioni ma, basato sull'etica, sul rispetto assoluto, sulla condivisione di obbiettivi e su una passione straordinaria  che ci accumuna.

Scrive Alessandro Pagliarini sul suo profilo FB 

"Ecco la sorte della risorsa ittica delle Province di Rovigo e Ferrara, 70 centesimi al kg da morta, per un esemplare che avrà 20 anni. La stessa risorsa che da viva potrebbe portare pescatori sportivi da ogni dove, solo per poterla catturare, fotografare e poi liberarla, lasciando sui nostri territori economia e benessere.
Eh ma prima o poi dovrà ben arrivare una giustizia che metta fine a questa follia e che affoghi per sempre nel baratro delle proprie responsabilità, chi ha creato questo disastroso e devastante degrado."

Pochi giorni fa mi è salato fuori un vecchio post (2011-2012??) di un tizio che anticipava come sarebbe andata a finire.
Parlando in prima persona sosteneva "che tutto è pronto...abbiamo elettrosorditori, fabbriche per la trasformazione e anche chi acquisterà...."
Un post illuminante, vomitevole come l'individuo che l'ha prodotto
Lo pubblicherò edulcorandolo di passaggi che potrebbero rivelarne l'identità e lo passerà con un esposto.
Si sappia che questo personaggio fino a qualche settimana/mese  fa era pappa e ciccia con molti di quelli che oggi fanno.. finta di prenderne le distanze..
A Vicenza l'hanno anche fatto parlare in pubblico..
Una dichiarazione che riletta oggi è una CONFESSIONE a tutto tondo da parte di chi ha avuto ed ha, resposabilità enormi per quel che sta accadendo.
Vergogna.

FacebookTwitterGoogle+Invia per email

Collabora


Ti potrebbero interessare anche:








Inserisci un commento

(La pubblicazione è soggetta ad approvazione da parte della redazione.)