Itinerari

The Dream Lake “When the Dream goes True”

Di Maurizio Cavallotti pubblicato il 14/08/19

The Dream Lake

“When the Dream go True”

.

I laghi sono alimentati da due falde acquifere differenti che garantiscono un livello dell’acqua costante durante tutto l’arco dell’anno ed una eccezionale qualità delle acque anche nelle estati più calde.

Il complesso dei laghi, si sviluppa  su una superfice complessiva di  oltre 200.000,00 mq e sono nati alla fine degli anni 60 durante l’estrazione della sabbia e ghiaia per  le esigenze di  costruttive  della città di Brescia e dintorni.

Con il tempo e tanto lavoro si è creato un ambiente famigliare, un parco con dei laghi da tempo convertiti alle varie tecniche pesca sportiva rigorosamente “NO KILL”.

La lungimiranza del sig. Lamperti Luigi, presidente dell’associazione,  appassionato pescatore,  noto agonista e instancabile promotore dei laghi, ha  orientato il lago 1 o Matusa Lake verso un massiccio ripopolamento  di carpe, dando origine ad un perfetto campo gara feeder composto da 26 comode postazioni , con il passare del tempo, la taglia e il numero delle carpe sono cresciute a tal punto che diverse associazioni hanno deciso di svolgere qui i loro i enduro sociali, garantendo un divertimento assicurato ai loro partecipanti, il lago viene utilizzato anche come campo gara per lo svolgimento di enduro provinciali e regionali.

Tecnica di pesca:

La tecnica  di pesca che utilizzo solitamente pescando  al Matusa Lake (lago 1) è quella di una breve ricerca delle zone di fondale ciottoloso facendo un po’ di plumbing,  individuata un’area di interesse, inizio a pasturare con  4 o 5 kg  di un mix composto da granaglie, pelletts e boillies mantenendo la pasturazione costante nel tempo. In questo lago le carpe sono abituate al rumore dello spomb che impatta con la superfice dell’acqua, questo rumore funziona  quasi da attrattore, perché le carpe hanno associato al suono dell’impatto dello spomb  con la superfice dell’acqua ad una pioggia di cibo … e ciò attira i branchi di carpe in zona, ne sono così attratte che salgono avidamente in superfice per accaparrarsi qualche boccone, per tanto non bisogna sottovalutare la tecnica di pesca a Zig Rig.

Il lago due o Camorgia Lake è il più piccolo e meno profondo,  ha una ragguardevole popolazione di Storioni, bass e pesce bianco di piccola taglia …

Nel  Dream Lake o lago 3 le attività di estrazione sono ancora in atto nella sua parte terminale, attività che nel prossimo ventennio, amplieranno ancor di più il bacino fino a raggiungere una superficie complessiva ,  pari a circa  500.000,00 mq , in poche parole un mare interno in continua espansione …...

Attualmente è in atto un’ accordo con la cava che concilia le attività di estrazione con l’esercizio della pesca sportiva, in quanto sono stati individuati dei punti ben precisi sulle sponde che indicano la zona Off Limits, che vengono rigorosamente rispettati da tutti gli Anglers degni di questo nome.

Curiosità… questo lago è alimentato da una falda sorgiva purissima geologicamente separata dai restanti due, il che stranamente , lo pone ad un livello idrometrico superiore ( circa 2,5 m) rispetto ai restanti due.

Il Dream Lake o lago 3 è dedicato alla pesca con la tecnica del Carp Fishing con la possibilità di utilizzare la propria imbarcazione a patto che vengano sempre utilizzati i propri dispositivi di sicurezza, in primis il giubbotto salvagente che va sempre indossato quando si è a bordo dell’imbarcazione.

In questo lago le carpe sono numerose ma non semplici da catturare, andranno insidiate con esche di ottima qualità in prossimità della riva, sotto al primo scalino sia sulla nostra sponda, evitando rumori molesti, che sulla sponda opposta o a centro lago nei punti in cui sono presenti zone di fondale duro o dossi sabbiosi creati dall’attività della draga, si segnala inoltre,( vista la limpidezza delle acque che consentono di vedere il fondo anche a notevoli profondità), l’avvistamento di esemplari da record che ancora non sono stati catturati e la presenza  diverse carpe koj che pattugliano costantemente il sottoriva.

Al Dream Lake conviene affidarsi ad una buona pasturazione effettuata con boillies da 18 e 24 mm prodotte con una miscela contenente alti dosaggi di Green Lippel Mussel (un estratto di cozza altamente ricercato dalle grosse carpe) ed utilizzare come innesco delle boillies molto dure (hard hook baits) per contrastare l’azione distruttiva dei gamberi e dei cavedani che in queste acque raggiungono dimensioni  ragguardevoli, il tutto in associazione con una buona quantità di pellets,  la storica proporzione 70/30 ovvero 70% di boillies e  30% di pellets al Dream Lake è perfetta per attivare la pasturazione e incuriosire le carpe in cerca di alimentazione.

ll terminale che ho deciso di utilizzare nelle mie sessioni di pesca al Dream Lake è il classico blow out rig  utilizzando degli ami Hump Back di casa Gamakatsu, in quanto questa tipologia di amo è in grado di garantire un'ottima auto ferrata su pesci diffidenti anche senza l’aggiunta di tubetti, anellini e fronzoli vari in più mi garantisce un’eccezionale durata della punta.

ll blow out rig  è un terminale che si adatta perfettamente alle caratteristiche di questi ambienti lacustri sottoposti alla pressione di pesca, di solito il terminale viene accompagnato ad ogni lancio da un piccolo stick in PVA infilato sullo stesso e contenente circa un cucchiaio di boilies sbriciolate che oltre che a fungere da anti groviglio durante il lancio, funge anche da attrattore supplementare in quanto allo scioglimento della retina in PVA il mix contenuto si espande, nascondendo perfettamente l'amo aumentando notevolmente l'attrazione nei pressi del nostro innesco.

 

Nei periodi in cui i carpisti non sono presenti sul lago è consentito pescare a spinning con l’utilizzo della barca o del ciambellone, che vengono consigliati vivamente in quanto, la vegetazione delle sponde è stata lasciata crescere naturalmente creando un ambiente da sogno, dando origine ad un  paradiso dei carpisti e per i patiti della pesca al Bass e ai predatori in generale .

In conclusione , si fa apprezzare un rinnovato servizio Bar Ristorante, con dei gestori molto cortesi, (si ringrazia  particolarmente la Sig.ra Roberta Bonomi  Tel 334.3895991) in cui servono  aperitivi  degni di questo nome, un’ottima cucina casalinga a prezzi vantaggiosi e servizi composti da bagni e docce calde gratuite aperte anche la notte.

All’arrivo sarete accolti dal Sig. Lamperti Luigi  ( Cell 3482225586 )  Presidente dell’associazione e gestore dei laghi, che con devozione sta gestendo magnificamente i tre laghi.

È vivamente consigliato l’utilizzo materassini adeguati e disinfettanti specifici  per “ curare” le ferite causate dall’amo ed altre eventualmente riscontrare sul corpo della carpa, ricordando che è punto di orgoglio per il Carpista moderno rilasciare  le nostre catture nelle migliori condizioni possibili.

Riferimenti utili

Laghi Mella

Via martiri della libertà 19/a

Poncarale BS

Per prenotazioni (vivamente consigliate) contattare

Sig. Luigi Lamperti cell.  3482225586 in orario d’ufficio

Per maggiori dettagli sulle esche utilizzate in questa sessione di pesca, visita il nostro sito

www.ccmoore.com

By Maurizio Cavallotti Team CCmoore Italia


FacebookTwitterGoogle+Invia per email

Collabora


Ti potrebbero interessare anche:








Inserisci un commento

(La pubblicazione è soggetta ad approvazione da parte della redazione.)