News

'Tana.. per il bracconiere...!'

Di Redazione pubblicato il 30/03/17

Hanno cercato di evitare controlli imboccando una strada sterrata, secondarie, nella periferia di Novellara (Reggio Emilia) ma sono stati notati lo stesso e quindi raggiunti dai carabinieri che volevano vederci chiaro.

E all’atto della verifica, gli occupanti dell’auto, tre cittadini romeni, sono risultati essere bracconieri: all’interno della vettura i militari hanno infatti rinvenuto, in auto oltre un quintale di pesce che i tre avevano pescato poco prima nelle acque del fiume Po.

L’attività condotta dai carabinieri, con il supporto della Polizia Provinciale, oltre alla denuncia dei 3 rumeni ed al sequestro del pescato, ha portato a sequestrare anche 2 gommoni utilizzati per il bracconaggio e l’attrezzatura per la pesca abusiva, tra cui una batteria e cavi elettrici probabilmente per la pesca con scossa, per altro vietata in Italia.

I tre sono stati intercettati l’altra notte,  nel corso di un servizio di controllo del territorio: alla vista della pattuglia imboccavano una strada ghiaiata quasi a voler evitare l’incontro.

A bordo tre cittadini rumeni identificati in un 32enne residente a Livorno, un 29enne e un 46enne senza fissa dimora. Poi la scoperta del pesce, costituito da una trentina di carpe, una decina di siluri e un lucio perca che venivano sequestrati.

Il pescato verrà distrutto, denunciati i 3 rumeni.


FacebookTwitterGoogle+Invia per email

Collabora


Ti potrebbero interessare anche:








Inserisci un commento

(La pubblicazione è soggetta ad approvazione da parte della redazione.)