News

Un lettore su Pusiano

Di Lettera firmata pubblicato il 19/02/13

Ciao a tutti amici, faccio un piccolo riassunto per chi legge questo mia personale opinione, sul lago di Pusiano.
IL tutto ha inizio qualche tempo fa, con l'acquisto dei diritti di pesca e navigazione ( la navigazione di cui hanno diritto sembra essere solo hai fini della pesca), da parte di una società privata.

Fino ha qui nulla da obbiettare, hanno comprato e quindi hanno diritto di fare alcune cose,.

Ua un giorno leggendo il giornale, vedo un articolo che parla del nostro lago dove prenoti, paghi e peschi in una postazione a terra.
Mi metto quindi a guardare il loro sito web e scopro essere vero.
Questi signori hanno creato 28 postazioni su tutto il lago.

Per primo guardo quella di “casa mia” ovvero qui a Pusiano in via Zoli.
Noto che secondo, me quel terreno e demaniale.
Mi pongo una domanda possono farlo?
Cerco informazioni, trovo che il demanio e di competenza del autorità del bacino (consorziolario.it).
Leggendo il regolamento, trovo che il lago di Pusiano fa parte di questo “consorzio”, se si vuole gli si può richiedere informazione e copie delle concessioni.


Oggi mi sono preso un giorno di permesso dal lavoro, per sentire cosa sanno le amministrazioni locali, visto che la prassi sembra essere che un qualsiasi privato può chiedere di avere una concessione su di un demanio.

Poi sta a loro decidere se darla.
Oggi il comune di Pusiano, all'ufficio tecnico, riferisce di non sapere nulla ufficialmente di concessioni, ma ha soltanto parlato verbalmente con la società sulla possibilità di fare tutto questo, i

l comune ha detto di essere d'accordo.

Quindi ufficialmente non vi è nulla, possono aver fatto una concessione temporanea che scavalca il comune senza dirgli nulla. Ecco perché  mi reco al consorzio.

Al comune di Merone l'ufficio tecnico era chiuso, al comune di Rogeno invece, l'ufficio tecnico non sa proprio nulla in fatto di demanio.

Mi mandano  dalla polizia , ma molto gentilmente il vigile mi dice che nemmeno lui sa qualcosa e mi manda dal sindaco.

Fortuna vuole che era presente, aveva poco tempo ma mi ascolta e dice che sul demanio deve chiedere delucidazioni al consorzio perché secondo lui il demanio spetta a loro, ma sottolinea che devono comunicarglielo, si fotocopia la cartina con le postazioni e tutto il regolamento.

Infine mi dice che apre una cartellina e ci sentiremo.
Tocca al comune di Garbagnate monastero, purtroppo chiudeva alle 10.
Bosisio Parini, aperto al pomeriggio, ufficio tecnico, anche li non sanno nulla, mi riferiscono dello zero idrometrico che finalmente è stato definito, ma poi mi dicono che ci vorrebbe una cartina, o meglio una cartografia, dettagliata dei territori in questione, poi mi riferiscono che hanno sentito parlare della questione delle piazzole, ma solo sentito parlare, ma ufficialmente non hanno nulla.

Anche loro si fotocopiano tutto, mi dicono che procureranno la cartografia corretta e ci sentiremo di nuovo lasciando un bigliettino da visita del' ufficio tecnico.

Erba mi ha risposto per email una signora o signorina di cui non divulgo il nome, ma la mail era intestata con scritto : ufficio relazione pubbliche etc etc, i terreni della loro sponda sono dei privati.
Mi chiedo se davanti a questi terreni, vi e una striscia di demanio, oppure e tutto dei privati fino in acqua.

Se cosi fosse, avranno stipulato un contratto con il privato e ci pagheranno entrambe le tasse. Quindi, tra privati, ha noi non interessa.
Mi piacerebbe fare una raccolta firme, per chiedere hai comuni di non dare il consenso ha questa cosa, per avere un incontro con la società, ha cui proporre delle migliorie del regolamento e sistemare le postazioni.

Messe in quel modo, non vanno bene visto, che molte sono a rischio di darsi fastidio tra di loro, proporre idee diverse di guadagno, ovvero premiando chi verrà spesso e incentivando chi comincia per la prima volta.
Chiedere come mai questo accanimento verso praticanti del carpfishing, infondo pescano, spendono soldi nei vari comuni, per esempio d'estate la spesa se la fanno tutti i giorni per ovvi motivi, poi attirano curiosi, possibili clienti futuri, esiste anche la crisi, quindi magari qualcuno viene per procurarsi la cena, i carpisti i pesci semplicemente li rilasciano, tornano a casa con la foto e il cuore che batte ancora all'impazzata!
Insomma ci si potrebbe incontrare e scambiare pacificamente le nostre idee.
Di cose ce ne sono tante altre da sistemare secondo me, quindi se volete, inviatemele, se riuscirò ad organizzare un incontro le proporrò.
Insomma questa società, deve capire che se l'anno scorso avranno avuto forse un 500 permessi?? ma quest'anno pare molti, ma molti di meno, fatevi un giro sul lago... Non credo che se ci presentiamo tutti come possibili clienti in un centinaio di persone, gli facciamo notare che di tutte queste persone che esistono, non fatto nessun permesso, quindi pagherebbero in teoria 100euro a testa, loro perderebbero 10.000 euro, ho sbaglio? Ci ascolterebbero? Io personalmente se dovessi decidere di non prendere nulla, mi accontenterei di prendere qualcosa di meno di dieci mila euro.


FacebookTwitterGoogle+Invia per email

Collabora


Ti potrebbero interessare anche:








Commenti

Moore il 18/03/13
Tutto molto apprezzabile e pieno di quella buona volontà che manca a troppi carpisti "menefreghisti". Complimenti ...e non mollare la presa !! Tuttavia bisogna senz'altro ammettere che si fatica a capire il significato di molte frasi visti gli "enormi" errori grammaticali e di sintassi.Ancor prima di imparare a pescare sarebbe opportuno imparare ad esprimersi correttamente (o almeno decentemente) , permettendo a chi legge di poter comprendere ciò che si stà scrivendo.Non voglio offendere nessuno ma è sconcertante che nel 2013 una persona sappia magari usare un PC ma non conosca la propria lingua madre.Speriamo sia straniero!!!


marco il 06/03/13
vorrei sapere se alla fine riuscirai ad arrivare ad una soluzione o alla riuscita di questo inghippo e a magari dichiarare questa società come una fregatura per far soldi senza diritto oppure un gran tentativo di riunire tutti i comuni sul diritto nostro alla pesca in tutta tranquillità e serenità visto che già al carp italy sbandieravano tanti opuscoli con tante promesse perchè pagare a loro la quota pattuita e poi magare prendere anche una multa secca molto auguri e grazie per il lavoro che stai svolgendo


lio il 01/03/13
se tutti noi facciamo finta di tutto questo e un 2 di picche nel....proviamo a difendere i nostri diritti.non paghiamo gia molto per la nostra passione?io condivido quello che vuoi fare.per me sei un grande!


G.B. il 20/02/13
lodevole il tuo operato,ma rileggiti qualche libro di scuola sull'uso dell' "H" perchè mi sa che eri distratto quel giorno a "sqqquola"......con simpatia ovviamente. bravo persisti prima che diventi un grande lago a pago......hai la mia stima(anche se conta quanto il due di picche quando briscola è fiori)


Inserisci un commento

(La pubblicazione è soggetta ad approvazione da parte della redazione.)