News

Scadarello al livello minimo!

Di Redazione pubblicato il 31/10/12

Direttamente da http://www.amatricenews.it

venerdì 26 ottobre 2012 - Sono già alcuni mesi che il Lago Scandarello scende continuamente di livello. In queste ultime settimane la situazione è ancora di più peggiorata. In questi giorni è presente una squadra di sommozzatori impegnati in lavori alla diga. Il Comune ha scritto all'Enel il 23 ottobre scorso una lettera per chiedere spiegazioni, che riportiamo integralmente, così come pubblichiamo le immagini scattate ieri pomeriggio, che dimostrano ormai la fitta vegetazione che ha riempito le rive del bacino.
"Il Lago Scandarello ha assunto una crescente funzione ambientale e turistica, ed un rilevante richiamo per la pesca per il territorio di Amatrice; né minore è l’importanza della produzione di energia idroelettrica da fonte rinnovabile. Con molta preoccupazione si sta seguendo l’abnorme svuotamento dell’invaso, evento anomalo per la storia del bacino, fin dal 1924, anno della sua realizzazione. L’inconsueta operazione ha tempi, modalità e silenzi per lo svuotamento che il Comune di Amatrice non condivide, anzi contesta, tra l’altro per la palese violazione della solenne “Dichiarazione Ambientale ENEL”. Lo svaso è avvenuto in un contesto ambientale ad elevato rischio idrogeologico, sia per gli argini che per i versanti lacuali; non sfuggiranno i danni provocati alla vocazione turistica ed all’immagine del territorio, nonché la concreta possibilità che questo Comune ne richieda il risarcimento. Il Comune di Amatrice, quale Ente che rappresenta gli interessi della collettività e del suo territorio, comunica infine il proprio diritto di essere previamente informato delle operazioni di svaso che superano la normale tollerabilità ed altresì richiede che sia ripristinato un livello di acqua idoneo a scongiurare le richiamate criticità.


FacebookTwitterGoogle+Invia per email

Collabora


Ti potrebbero interessare anche:








Commenti

Gianluca Milillo il 02/11/12
Ho avuto modo di interfacciarmi con il Dott. Domenico Odoardi, direttore tecnico della diga. Mi ha descritto la natura, le modalità e l'urgenza dei lavori di manutenzione che si stanno realizzando sulle griglie e paratie a mezzo di operatori subacquei, lavori che sono alla base dell'attuale minimo livello idrico attuale. Il DVM a valle è conforme a quanto previsto per legge, ma il disagio è provocato dall'immissario che ha un volume pari al DVM in uscita cosa che allo stato attuale non permette l'innalzamento ulteriore del livello. Mi ha spiegato come si è scelto di rimandare i lavori a ottobre/novembre (inizialmente decisi per agosto) per permettere di abbassare il livello durante un periodo più freddo che avrebbe permesso un mantenimento di ossigeno superiore nell'acqua residua. So anche dell'imminente realizzazione di un tavolo di lavoro dedicato che coinvolgerà anche le associazioni di pesca: spero che parteciperanno quelle del luogo che vivono e conoscono il lago e non le "solite lobby".


Fabrizio il 01/11/12
Sul post di giovanni matarrese che ha preso una bellissima carpa a castello tutte polemiche perche nn si poteva fare la notte.....qui invece che è una cosa scandalosa per come è ridotto questo bellissimo lago tutti zitti èh?complimenti!!!!!!!


Inserisci un commento

(La pubblicazione è soggetta ad approvazione da parte della redazione.)