Itinerari

Ritorno a Lac de Curton

Di Alberto Furlanetto pubblicato il 04/03/19

Ritorno a Lac de Curton

Dopo 9 anni dall’ultima volta e 10 dalla prima.

Il mese di febbraio sicuramente non è il massimo per la pesca, nonostante ciò decido di cogliere l’opportunità al volo e spararmi oltre 1000km per raggiungerlo.

Arrivati sul luogo le temperature sono a noi favorevoli , sembra proprio primavera,19 gradi fuori e 11,5 in acqua, direi al di sopra di ogni aspettativa.

Scelti gli spot di pesca, decido di affrontare la sessione pescando in poca acqua visto il sole caldo, piazzo 4 canne e ne innesco due a Tiger XXL aromatizzate INDIAN SPICE della linea READY SEED, una con ZERO GRAVITY CURRY WORLD da 20mm e in ultimo, anche se non sono amante della pop up singola, innesco ugualmente l’ultimo portento di casa FEED UP, una pop up BARDICK E BLACK PEPPER YELLOW FLUO.

La notte passa silenziosa ..... Ma proprio nel cuore della splendida giornata e con una temperatura di quasi 20 gradi , la canna con la singola pop up inizia a farsi sentire!

Un afferrata decisa , salto in barca e dopo qualche minuto riesco a portare a riva una piccola regina. Considerando il periodo e la pressione di pesca di questo lago, aver avuto la fortuna di trovare in meno di 24 ore la prima partenza mi galvanizza. Ricalo immediatamente nello stesso punto senza cambiare innesco e, incredulo, verso sera succede che la stessa canna riparte ma purtroppo questa volta la carpa riesce a vincere il duello piegandomi l’amo.

Nell’ affrontare questo posto ho deciso di calare due canne su 4 in due spot scelti con cura lasciandole in pesca sino a metà settimana senza mai spostarle. Il lunedì è il martedì passano lenti e i dubbi incominciano ad affliggermi. Arrivati alla mattina di mercoledì , discuto con il mio compagno, su dove provare una alternativa di spot alle due canne mai toccate sino ad ora.

Ed è proprio mentre riflettavamo sul da farsi, che una canna innescata con singola TIGER XXL INDIAN SPICE incomincia a strillare. Avendo calato con dei riporti non esito un secondo e balzo sulla barca e dopo un estenuante tira e molla riesco per la seconda volata a dire strike! 

Il giovedì passa di nuovo senza alcun segno ed ormai siamo ai titoli di coda!

Venerdì mattina iniziamo a pensare su ciò che c'è da smontare per prepararci al lungo viaggio di sabato e tra un caffè ed una risata, la pop up singola ritorna in campo con un altra regina a guadino!

Stupito, ritorno senza troppe pretese a ricalare la canna nello spot per le ultime ore!

Quando proprio pensi di aver finito ecco che dopo due ore Curton mi regala un altra occasione che purtroppo mi sono fatto sfuggire!

Un'esperienza unica come unico il mio compagno di pesca

FEDERICO VIOLA in questa avventura!


FacebookTwitterGoogle+Invia per email

Collabora


Ti potrebbero interessare anche:








Inserisci un commento

(La pubblicazione è soggetta ad approvazione da parte della redazione.)