News

Reti a Caorso (PC)

Di Redazione pubblicato il 19/10/16

Nove reti da pesca sequestrate sono il segnale drammatico che i bracconieri sono nell'area del piacentino dopo jun periodo di relativa quiete.

Nella notte fra giovedì 13 e venerdì 14 ottobre gli agenti ittici e ambientali del gruppo Carp Fishing Italia di Piacenza, guidati dal presidente provinciale Mauro Beghi e dal dirigente Alessandro Gambazza, durante un servizio antibracconaggio promosso dalla Regione Emilia Romagna e coordinato dalla polizia provinciale di Piacenza, hanno infatti rinvenuto lungo il Po a Roncarolo attrezzi vietati.

Si tratat in particolare di nove bertovelli che altro non è se non una retea imbuto senz apossibilità di ritorno pe ri pesci che ne rimanessero intrappolati.

Un sistema distruttivo visto che rimanendo in acqua anche per giorni, lascia morire quantità ingente di pesce che poi marscisce.

All’interno dei bertovelli erano già presenti vari pesci ma si trattava di specie ittiche alloctone (non originarie del Po, ma importate) e dunque gli agenti le hanno sequestrate per il conferimento nell’apposita vasca provinciale, essendo vietata la re-immissione nel fiume.

Secondo molte testimonianze i ‘predoni del Po’ sono tornati e, stando a quanto riferito dagli esperti, stanno setacciando il fiume con un eco-scandaglio.

Si laaciato un commenot alla notizia che riportimao da latra fonte e che segnala che "essendo vietato il re-inserimenot degli alloctoni" questi vengono stivati.

La legge europea è una calamità come lo sono i biologi che l'hano suggerita poiché si sta ampiamente dimostrando come le mutate condizioni ambientali dei nostri fiumi non permettono il ritorno delle specie cosidette autoctone. Ma si tratta diuna battaglia persa da tutti noi e dai nostri fiumi sempre più vuoti e destinati a svuotarsi ancor di più grazie a queste regole ridicole.


FacebookTwitterGoogle+Invia per email

Collabora


Ti potrebbero interessare anche:








Inserisci un commento

(La pubblicazione è soggetta ad approvazione da parte della redazione.)