News

Pesca sub acque interne, stop Fipsas

Di Roberto Ripamonti pubblicato il 10/10/18

Un comuncato importante che aspettavamo da tempo , direi assai prima che certe 

 immagini di una recente manifestazione di pesca subacquea facessero un fragoroso giro sulle pagine dei social provocando un mezzo terremoto di polemiche.

Sono personalmente  molto contento che la Fipsas abbia intrapreso questa strada anche se da sempre appariva chiaro che questa disciplina fosse capitata tra capo e collo e fosse difficile da spiegare in una Federazione che sta lottando in prima linea contro il bracconaggio e la distruzione dei nostri stock ittici con il ruolo di Ente di Tutela Ambientale.

Fine delle competizioni di pesca subaqua in acque interne. Questa è una BUONA NOTIZIA, adesso si deve pensare a blòoccare qualcxhe cosa di molto più esteso ed inconcepibile; le reti in acque interne.


FacebookTwitterGoogle+Invia per email

Collabora


Ti potrebbero interessare anche:








Commenti

Roberto Ripamonti il 16/10/18
Buongiorno, lo dovrebbe chiedere alla Fipsas che finalmente ha preso atto delle centinaia di proteste che il mondo della pesca sportiva ha avanzato verso ogni forma di uccisione di pesce a maggior ragione per una banale gara, fermando questa attività assolutamente ingiustificata nel momento in cui tutti noi combattiamo per salvaguardare le stesse acque dal bracconaggio. Le due cose non vengono assolutamente messe sullo stesso piano, ci mancherebbe. Ma troviamo ingiustificabile che mentre da anni predichiamo il catch and release, le tecniche per farlo e l'assoluta importanza di applicarlo a maggior ragione su specie pregiate come lucci, persici etc....in una gara sub nello stesso lago, vengono portati al peso esox splendidi e decisamente e definitivamente morti. Nulla di personale chiaramente , se si accetta la pesca sub in mare , la si rifiuta a priori e senza discussione, nelle acque interne. Cordiali saluti


Cono Corrado il 13/10/18
Buongiorno, da praticante pesca in apnea, atleta, e rispettoso delle normative vigenti in materia. Vorrei capire, oltre un banale commento, cosa esattamente ci sia ad accomunare la parola "bracconaggio" e "distruzione dei nostri (sic!) stock ittici, con la pesca in apnea. Grazie per la sua disponibilità.


Inserisci un commento

(La pubblicazione è soggetta ad approvazione da parte della redazione.)