News

Parla una Guida italiana

Di Fabrizio Fusi pubblicato il 17/01/17

Intervengo su quanto esposto da Roberto con questi concetti: POACHING IS SEVERELY PUNISHED We prefer the term “ecological angling” – we want to make sure that our great grandchildren will be able to experience our fantastic fishing waters filled with a healthy stock of wild fish in an undisturbed environment! Fishing is regulated by the Fisheries Act, the Fisheries Ordinance, and FIFS, a compendium of regulations issued by the Swedish National Board of Fisheries.

Chi vuole si diletti con la traduzione: specifico che non arrivano da Marte, ma semplicemente da un paese, che, per quanto riguarda la pesca, è avanti duemila anni rispetto a noi.

Roberto cita la sua guida di pesca all’estero.

E’ un francese.

Io, in Italia (sic), quel francese sono io.

La differenza è che ho un calendario rispetto al suo ribaltato e vivo (di nuovo sic) in Italia e pesco in acque in stato di completo abbandono e sfruttamento (medioevo NDR). La barca non mi manca, nemmeno le attrezzature e l’esperienza. Manca un piccolo elemento : LO STATO!. Quindi tutto quello che esso dovrebbe rappresentare e garantire anche nel mio lavoro. Avreste il coraggio di investire un capitale in una nuova attività, oggi, in (sic) Italia? Oltre quello che già faccio,quando riesco a farlo, ho il sogno di aprire un piccolo laboratorio nautico e costruire bellissime barche da pesca in fiberglass. Ho già nelle mani permessi per il capannone, progetti degli stampi, disegni. Sogni, speranze, obbiettivi da raggiugere e qualcosa di solido da lasciare a mio figlio. Ma, mi manca qualcosa. Un cosa piccola: UNO STATO che mi appoggi, che mi dia delle garanzie. Invece ne trovo uno che mi MORTIFICA e UCCIDE i miei progetti, la mia onestà, la mia professionalità, le acque dei miei laghi e fiumi, i miei amati pesci. Uno stato che ESALTA le lobbies e gli interessi di pochi. Uno stato che non ASCOLTA i cittadini ma esalta le incompetenze dei suoi ministri e dei suoi funzionari manca gravemente ai propri doveri.

Siamo uno stato FALLITO.

Cita Roberto il finanziamento, magari anche di provenienza europea, erogato a fronte dell’ennesimo progetto SUCCHIA DENARO.E’ il sistema ITALIA. Creato proprio per “intercettare” i denari provenienti dalla galassia di Bruxelles (leggasi tasche dei contribuenti italiani ). Intanto le nostre acque, comprese quelle del “progetto”, muoiono. Il Ticino rimane senza acqua, il Po stuprato da milioni di tonnellate di veleni. Fiumi, laghi e stagni impestati di reti, legali e non.

Dove il bracconaggio è un nuovo stile di vita. Dove vige ed è esaltata la “cultura del conto corrente ,delle villette a schiera e del facciamo i cazzi nostri e che gli altri si fottano pure”. Ho la testa dura, e mi posso economicamente permettere, grazie a tanti anni di duro e onesto lavoro, di “sognare” ancora un paese migliore e un futuro giusto per noi e le nostre famiglie. Per molti, troppi, questo non è più possibile in Italia. Ma sono anche estremamente realista. E forse mi illudo che ciò avvenga.

E quello che vedo mi preoccupa e spaventa. Se tutto fila liscio a giugno sarò a pesca in terra svedese con un mio carissimo amico.Torno li dopo molti anni. Mi guarderò attorno. Ho preso contatti anche con il consolato canadese per un eventuale trasferimento delle mie attività.

Mi hanno risposto:” sig.Fusi, lei e la sua famiglia siete i benvenuti……” Qui è il medioevo, altrove ci sono ancora luoghi dove sono ancora capaci di ascoltare e di fare! Non aggiungo altro…….. Fabrizio Fusi


FacebookTwitterGoogle+Invia per email

Collabora


Ti potrebbero interessare anche:








Inserisci un commento

(La pubblicazione è soggetta ad approvazione da parte della redazione.)