Itinerari

Ossiacher See (Austria)

Di Andrea Zanchin pubblicato il 19/09/11

Il nostro bel paese non manca certo di acque pescabili né tantomeno di carpe, ivi compresi esemplari di taglia che sono sempre ambiti dagli anglers "made in Italy" e che li spingono a macinare centinaia, se non migliaia, di chilometri alla ricerca della cattura dei sogni. Tuttavia basta affacciarsi leggermente oltre i confini nazionali per scorgere realtà ben diverse dalle nostre, non solo dal punto paesaggistico, ma soprattutto dal lato culturale ed etico nell'approccio alla pesca sportiva. Un ambiente che, sotto questo punto di vista, merita senza dubbio di essere quantomeno visitato è il vicino Ossiacher See...

Dove si trova?
L'Ossiacher See si trova in Austria nelle vicinanze di Villach e più precisamente tra le città di Villach e Feldkirchen, immediatamente dopo il confine italiano di Tarvisio. Con i suoi 11 km di lunghezza e 1700 metri di larghezza massima, è il terzo lago più grande della Carinzia (regione che lo ospita), superato solo dal Wörthersee e dal Millstätter See. Se ciò non bastasse, quest'area offre altri innumerevoli bacini naturali tra i quali meritano senza dubbio di essere menzionati il Faaker See ed il Weissensee, quest'ultimo teatro di uno dei primi filmati del nostro Roberto Ripamonti e che, i carpisti più datati, sicuramente ricorderanno come uno dei video storici del carpfishing.
Ritornando a noi, questa zona dell'Austria è molto frequentata, soprattutto durante il periodo estivo, da turisti prevalentemente tedeschi e, conseguentemente, è facile trovare lungo le sponde del lago innuverevoli strutture alberghiere e campeggi, aree attrezzate di tutto punto e che si configurano come spot ideali dove iniziare a  pescare. Si possono reperire anche piccole casette e chalet in affitto durante tutto l'anno, basta recarsi nei punti di informazioni turistiche dislocate nei paesi di Ossiach, Sattendorf e Bodensdorf dove sono a disposizione dei veri e propri libretti con inserzioni ed offerte.

Popolazione ittica e pesca
L'Ossiacher See è ricchissimo di pesce, e le varietà presenti sono altrettanto numerose. Ciò è dovuto principalmente alla qualità dell'acqua, pura, cristallina e praticamente quasi potabile che viene riversata al suo interno dagli affluenti che provengono dalle vicine montagne. Oltre ai classici predatori quali lucci e persici reali, si possono trovare breme e "renke", un tipico pesce nativo del lago che morfologicamente è quasi un incrocio tra una cheppia ed un agone. Le carpe presenti sono, per la quasi totalità, comuni la cui taglia media si attesta intorno ai 10/12 kg, con punte che passano i 25/26 kg anche se il record conosciuto e catturato con la tecnica del carpfishing va ben oltre i 30 kg.
Per insidiare queste carpe bisogna innanzitutto fare uno studio approfondito del fondale (per questo barca ed ecoscandaglio sono fondamentali!), andando alla ricerca di fondali duri con presenza di ostacoli oppure marcate variazioni di profondità, soprattutto plateau e scalini tipici di questi laghi montani. Le profondità ideali dove calare gli inneschi sono assai variabili e dipendono dalle diverse zone del lago ma, nella quasi totalità dei casi, si può partire dai 5,5/6 metri fino ad arrivare ai 9,5/10 metri.
A causa della presenza massiccia di cozze d'acqua dolce che sono attaccate ad ostacoli e rocce sul fondo, si dovrà pescare necessariamente con un nylon del diametro minimo dello 0,45 abbinato ad uno shock leader dello 0,60 della lunghezza minima di 15 metri. Conseguentemente il leadcore dovrà essere da 45 libre, meglio se armato (anticozza), e il terminale anch'esso in robusto trecciato da almeno 35 libre.

Stagioni ed esche
Tralasciando il periodo estivo, perché purtroppo assai movimentato a causa di bagnanti ed imbarcazioni, e l'inverno a causa delle rigide temperature e dalla presenza massiccia di neve, le stagioni ideali per affrontare l'Ossiacher sono principalmente la primavera, a partire dal mese di Aprile fino a Giugno inoltrato, e l'autunno soprattutto ad Ottobre anche se Settembre, a seconda delle annate, può essere un mese molto proficuo soprattutto sotto il profilo numerico delle catture.

Per quanto riguarda invece le esche, dalla mia esperienza personale, una pasturazione mirata a base di mais misto a boilies spezzettate e pellets al pesce rappresenta sempre una soluzione molto attirante, mentre gli inneschi, anche per fare un minimo di selezione, preferisco calarli con una doppia boilies affondante del 20, oppure con un omino di neve eseguito da una boilie affondante del 24 abbinata ad una pop-up del 20. Aromatizzazioni al pesce (monster crab e squid octopus su tutti) combinati con un mix fishmeal o birdfood hanno sempre una marcia in più in queste acque, anche se un abbinamento mix fishmeal-aroma fruttato è sempre un'opzione da tenere in considerazione soprattutto quando le condizioni del lago sembrano essere critiche.    

Regolamento e permessi
Il regolamento dell'Ossiacher See non è più di tanto restrittivo, ma bisogna seguirlo alla lettera in quanto i controlli in questo bacino ci sono e sono anche frequenti. La pesca è consentita soltanto da appezzamenti privati, quindi dai tratti di sponde in concessione ad alberghi e campeggi oppure dai giardini delle case private che si affacciano sul lago, con un numero massimo di 2 canne a pescatore. E' consentito l'uso della barca sia per calare gli inneschi che per recuperare il pesce; si possono inoltre posizionare i segnalini per individuare i punti di pesca, tuttavia bisogna prestare la massima attenzione alle rotte tracciate dal traghetto "Ossiach" che attracca a numerosi pontili sparsi lungo il lago.
Il permesso di pesca settimanale costa 40 euro + 5 euro di commissione e può essere fatto o nei punti di informazione turistica elencati in precedenza, oppure direttamente al campeggio/albergo prescelto.

Come arrivare?
Percorrere l'autostrada A4 in direzione Trieste fino allo svincolo con la A23 dove bisogna seguire in direzione Tarvisio-confine di stato-Austria. Percorrere quindi tutta la A23 fino a Tarvisio, dove si hanno 2 opzioni: o seguire ancora l'autostrada austriaca che prevede l'acquisto di un bollino valido 10 giorni dal costo di euro 7,90 oppure uscire all'ultimo svincolo italiano, dal quale si dovrà percorrere la strada normale seguendo le indicazioni per Villach-Ossiacher See. Nel caso in cui si scelga l'autostrada (più veloce) dopo qualche decina di chilometri si troverà l'uscita Villach-Ossiacher See che vi porterà direttamente nel versante nord del lago.


FacebookTwitterGoogle+Invia per email

Collabora


Ti potrebbero interessare anche:








Commenti

Samuele il 29/07/15
Buona sera... Sto organizzando una pescata sul lago di ossiacher see nel mese di agosto....sapete darmi delle dritte o qualche contatto per campeggiare con la tenda....grazie saluti Samuele


Angelo Melzi il 23/08/14
Esistono permessi GIORNALIERI ? E' consentita la pesca con esca artificiale (rapalà) ? Grazie per la cortese sollecita risposta


carpista_dock il 03/08/12
45€ al giorno quindi ?


Inserisci un commento

(La pubblicazione è soggetta ad approvazione da parte della redazione.)