Tutorial

Il Nodo Shock leader

Di Pieno Maffei pubblicato il 07/01/20

IL NODO MAHIN

 

Più complesso nell’esecuzione del Doppio Grinner, ma altrettanto affidabile e probabilmente più elegante nella presentazione. Molto usato nel mondo del Carpfishing ed indicato in modo particolare per unire il nailon al trecciato, dove il monofilo fa la parte del “corrente” (lo spezzone che si avvolge in spire lungo l’asse fissa) ed il trecciato quello del “dormiente” (lo spezzone che subisce le spire). Anche in questo caso ho utilizzato degli spezzoni molto evidenti dove quello più chiaro rappresenta il nailon e quello scuro il trecciato.

 

FOTO 1

Fare un classico nodo sullo spezzone in trecciato lasciandolo molto lento (attenzione agli insetti curiosi!!!).

 

FOTO 2

Infilare all’interno del nodo lo spezzone in monofilo

 

FOTO 3

Fare otto dieci spire attorno al dormiente (trecciato).

 

FOTO 4

Fare altri quattro cinque giri in senso opposto tenendo ben saldo tra le dita il cappio di ritorno.

 

FOTO 5

Infilare il capo dalla parte opposta da dove è entrato all’inizio.

 

FOTO 6

Stringendo il nodo inizialmente fatto sul dormiente (non troppo) far scorrere le spire del “corrente” tirando parallelamente sia l’eccedenza che la lenza madre facendo attenzione che le spire  non si accavallano. Inumidite con saliva.

 

FOTO 7

Serrate fortemente

 

FOTO 8

Tagliare le eccedenze

 


FacebookTwitterGoogle+Invia per email

Collabora


Ti potrebbero interessare anche:








Inserisci un commento

(La pubblicazione è soggetta ad approvazione da parte della redazione.)