Tutorial

Nodo Grinner doppio

Di Pino Maffei pubblicato il 24/02/20

IL NODO GRINNER DOPPIO

 

Chiamato anche Paragum, è il più classico e sicuramente uno tra i più tenaci nodi di giunzione con la capacità di lasciare quasi del tutto inalterata la tenuta dei due spezzoni. Da non confondersi con l’ugualmente apprezzabile nodo Barilotto o di sangue (Blood Knot) esso è molto utilizzato anche nella tecnica del surf casting. Come lo stesso nome conferma, non si tratta che di due nodi Grinner accoppiati (il Grinner singolo lo vedremo nei prossimi numeri quando si parlerà delle legature dei terminali). Questo nodo ha la capacità di accoppiare in maniera affidabile spezzoni di filo con caratteristiche ed anche diametri diversi, come nailon e trecciati.

Ecco Sei passi per eseguire un ottimo "Doppio Grinner":

 

FOTO 1

Mettete le due corde in parallelo l’una con l’altra

 

FOTO 2

Create una prima asola e girate sei / sette spire attorno al capo rimasto teso, detto anche "dormiente"

 

FOTO 3

Serrate le spire prestando attenzione a non farle accavallare.

 

FOTO 4

Fate la stessa cosa con il capo opposto

 

FOTO 5

Accostare le due legature l’una all’altra serrando con decisione. Ricordatevi sempre di lubrificare con saliva prima di serrare le spire. Tagliare le eccedenze.

 

FOTO 6

 Il nodo finito


FacebookTwitterGoogle+Invia per email

Collabora


Ti potrebbero interessare anche:








Inserisci un commento

(La pubblicazione è soggetta ad approvazione da parte della redazione.)