Itinerari

Laghetto Caldara uncovered

Di Maurizio Cavallotti pubblicato il 11/05/18

Laghetto Caldara uncovered 

Ubicato nella periferia di Sedriano in provincia di Milano, il laghetto Caldara è una ex cava per l’estrazione della sabbia e della ghiaia risalente agli anni 50 successivamente convertito alla pesca sportiva. 

La leggenda narra che, la nascita del bacino del lago Caldara si deve all’abbandono dei lavori di scavo ed estrazione della ghiaia a seguito di una sciagura, un incidente mortale subito dal proprietario della cava avvenuto durante la riparazione di un guasto all’impianto di estrazione.

Il laghetto Caldara è giunto fino ai giorno nostri dopo vari lavori di piantumazione e riqualificazione delle sponde, in quanto ai tempi erano ripide e impraticabili, insomma, un piccolo lago senza pretese con una buona popolazione di carpe specchio e regine di ottima  taglia.

Al momento attuale la principale tecnica di pesca praticata al Caldara è il carpfishing, seguita dalla sporadica presenza qualche amante dello spinning e qualche trotista,

Il lago ha una forma un po’ strana, sembra una grossa “L” rovesciata, ha una lunghezza complessiva di circa 500 metri, una larghezza massima di circa 80-90 mt e un perimetro di circa un km. Quando il laghetto raggiunge i suoi massimi livelli, se visto dall’alto, assume una stana forma di cuore.

Il fondale del lago è profondo, come tutte le cave del milanese, al centro si raggiugono i 15 mt ed è composto prevalentemente da aree di sabbia e ghiaia intervallate da depositi di limo.

Altre caratteristiche morfologiche del laghetto Caldara sono, due aree con la presenza di acqua relativamente bassa in prossimità delle sue estremità e delle aree marginali con la presenza di  “ondulazioni” del fondale che generano delle interessanti variazioni di livello.

Al laghetto Caldara, le aree marginali sono estremamente produttive, ma irte di pericoli per le nostre montature, infatti a qualche metro da riva, il perimetro del lago è coronato da vecchie opere di consolidamento delle sponde, realizzate utilizzando delle travi in legno posizionate orizzontalmente e una serie di pali in ferro infissi verticalmente nel terreno per tenerle in posizione.

Le postazioni sono solo 8 e sono tutte accessibili in auto, 2 sono distribuite  nella zona del ristorante e le altre 6 sulla sponda opposta, tutte le postazioni sono sufficientemente ampie per posizionare le tende e le auto.

La popolazione ittica del lago Caldara è molto numerosa e si contraddistingue per un’ottima presenza di carpe di taglia cui peso medio varia tra gli 8 kg e i 16 kg con punte fino a 24 kg, qualche amur, alcuni storioni e dei temoli russi molto grossi e nota non da poco, alcune carpe koy che ogni tanto si lasciano catturare allietando ancor di più le sessioni dei fortunati pescatori.

Insomma, una fauna ittica importante che pone il Laghetto Caldara come scelta ideale per  praticare il carpfishing in compagnia di amici, della ragazza o della famiglia e perché no, del mangiar bene !!!, infatti la cucina del lago Caldara è molto rinomata e offre un servizio Bar-Ristorante con salone vista lago in cui vengono servite le specialità tipiche della cucina lombarda, ma anche le specialità della casa a prezzi davvero contenuti.

Per i più pigri esiste l’opzione  “La grigliata del carpista”,  Per una modica cifra si ordina direttamente in postazione un menù grigliata mista a prezzi davvero agevolati.

Prenotando le postazioni vicine al bar ristorante, si ha la possibilità di dormire all’interno di una veranda con camino e TV messa a disposizione gratuitamente, inoltre si ha la possibilità di poter ricaricare le batterie dei barchini, PC, telefono cellulari etc.

NB. All’interno del perimetro del lago, in aree opportunamente recintate, è presente un piccolo zoo, con Martino il ciuchino, che al mattino raglia a più non posso augurando il buongiorno a tutti i carpisti in postazione, vari tipi di volatili nelle loro voliere, un recinto per le caprette e altri animaletti pelosi e…. una banda di poni golosi !!!  I poni mascherati si divertono ad aprire i recinti e a gironzolare lungo il perimetro del lago brucando pacificamente l’erbetta, ma quando individuano un ignaro carpista gli si avvicinano lentamente e aspettano…. Un attimo di distrazione e…. fatto il misfatto…. vi aprono i secchi e vi divorano voracemente le granaglie e le boillies lasciate incustodite … per poi (con la pancia piena), trotterellare via allegramente….

Affrontando questo lago i migliori risultati li ho avuti pescando marginalmente con boillies particolarmente ricche di Robin Red e farine di pesce, dall’aroma fruttato/speziato  in combinazione con la mia miscela preferita di pellet misti, il tutto presentato marginalmente in quanto, le carpe si alimentano pattugliando costantemente il perimetro del lago.

ll terminale che ho deciso di utilizzare nella mia ultima sessione di pesca è il krank rig con ardiglione

schiacciato viste le "barb less" regole del lago, in quanto questa tipologia di amo a forma circolare, avendo una pancia molto larga è in grado di garantire un'ottima autoferrata.

ll Krank Rig è un terminale a torto poco utilizzato, che si adatta perfettamente alle caratteristiche di questi ambienti lacustri sottoposti alla pressione di pesca.

Il terminale viene accompagnato ad ogni lancio da un piccolo stick in PVA infilato sullo stesso e contenente circa un cucchiaio di boilies sbriciolate.

ln questi casi lo stick infilato direttamente sul terminale, oltre che a fungere da anti groviglio durante il lancio, funge anche da attrattore supplementare in quanto allo scioglimento della retina in PVA il mix contenuto si espande, nascondendo perfettamente l'amo aumentando notevolmente l'attrazione nei pressi del nostro innesco.

REQUISITI PER L'ACCESSO AL LAGHETTO CALDARA

La quota per il permesso di pesca va pagata prima di accedere alla postazione.

Se si prenota la postazione per più giorni e per motivi di qualsiasi genere si decide di abbandonarla prima del previsto non verrà emesso nessun rimborso.

LE POSTAZIONI CARPFISHING

La postazione carpfishing deve essere mantenuta pulita e in buone condizioni, se all'arrivo la postazione dovesse risultare sporca avvisare immediatamente la direzione.

E' severamente vietato buttare i mozziconi di sigaretta nel lago e sulle sponde.

Nessun tipo di rifiuto può essere abbandonato all'interno del lago e nel viale di accesso,  basta utilizzare gli appositi cestini e contenitori posizionati in prossimità delle postazioni.

TIPI DI PESCA CONSENTITI - ESCHE - PASTURAZIONE

Carpfishing

La pesca è consentita solo ed esclusivamente a rilascio, non è consentito portare via ne uccidere alcun tipo di pesce o animale presente all'interno del perimetro del lago.

E' consentita la pasturazione con un massimo complessivo di 5 kg giornalieri per pescatore

Esche consentite : boilies di buona qualità, una limitata quantità granaglie, cereali, pellets.

E' consentito l'uso di 3 canne per ogni pescatore, salvo diverse disposizioni della direzione,

È consentito l'uso del barchino radiocomandato.

Gli inneschi devono essere lanciati o posati col barchino con buonsenso, ed è severamente vietato invadere lo spazio di pesca altrui, in caso di dubbio sui limiti della posta chiedere alla direzione.

Vicino ad ogni postazione potete trovare zone di secca, fondo e scalini quindi non serve lanciare lungo invadendo lo spazio degli altri pescatori.

RISPETTO PER I PESCI

ll pesce va trattato con cura e rispetto, quindi va tenuto fuori dall’acqua il minor tempo possibile tenendolo sempre bagnato adeguatamente durante le operazioni di slamatura e foto.

E' assolutamente obbligatorio l'uso di un materassino di adeguate dimensioni, quest'ultimo andrà bagnato prima di adagiarvi il pesce

E' obbligatorio essere in possesso di un disinfettante, se non lo avete potete richiederlo all'ingresso.

Il pescatore che cattura una carpa ferita o evidentemente provata dal combattimento deve contattare

immediatamente il responsabile del lago al tel 029022913

È severamente vietato trattenere qualsiasi pesce nelle sacche di mantenimento salvo specifica

autorizzazione della direzione.


NORME DI COMPORTAMENTO

E' OBBLIGATORIO l'uso di ami senza ardiglione o con ardiglione schiacciato, per permettere alle carpe di liberarsi facilmente dai terminali in caso di rottura.

È obbligatorio l'uso del nylon in bobina e deve avere un diametro minimo di 0,35 mm

E' vietato l'uso della treccia in bobina.

Si consigliano terminali con carico di rottura inferiore a quello della lenza madre così in caso di rottura lascerete attaccato al pesce il solo terminale e non svariate decine di metri di nylon.

E' consentito l'uso del barchino radiocomandato con moderazione e buonsenso, la direzione potrà

vietarne l'uso se non saranno rispettati i settori di pesca altrui.

E' severamente vietato abbandonare la propria postazione mentre le canne sono in pesca, un pescatore dovrà essere sempre presente.

Vige il divieto assoluto di balneazione in tutto il lago, si può entrare in acqua solo per rilasciare e fotografare le carpe.

Vietato accendere fuochi liberi a terra.

La postazione di pesca va mantenuta in modo ordinato e dignitoso evitando di spargere ovunque borse, secchi ecc...

L'utilizzo della macchina è consentito solo per raggiungere e lasciare la postazione di pesca, altri spostamenti sono possibili solo a piedi .

Se avete intenzione di uscire dal lago durante la sessione, dopo aver scaricato l'attrezzatura, l'auto va riportata presso il bar ristorante e parcheggiata in modo ordinato.

I cani sono ammessi all'interno del lago, se non aggressivi e se restano nelle immediate vicinanze del padrone o della propria postazione di pesca, in modo da non creare disagi ad altri pescatori o

accompagnatori.

Sono severamente vietati schiamazzi e comportamenti non consoni all'attività di pesca: musica alta,

percussioni, spostamenti in auto ecc...

ORARI ACCESSO E USCITA

L'accesso al lago è consentito dalle ore 7:30 alle 20:00

Alle ore 20:00 il cancello si chiude ed è assolutamente vietato entrare o uscire dal lago.

I visitatori, durante il giorno, possono accedere solo a piedi, previa autorizzazione della direzione.

Per qualsiasi necessità o emergenza contattare la direzione al tel 029022913

ORARI DI ACCESSO ALLE POSTAZIONI

Per la pesca notturna

La postazione va prenotata ed è disponibile per 24 ore dalle ore 12,00 alle ore 12,00 del giorno successivo.

L'ultimo giorno di pesca, la postazione deve essere lasciata libera entro le 12:00 salvo diverse indicazioni del gestore.

Eventuali ingressi o uscite dal lago in orari differenti, devono essere preventivamente concordati con la direzione.

Per la pesca diurna

La postazione va prenotata ed è disponibile dalle ore 7,30 alle ore 20,00

Per eventuali ingressi non prenotati, rivolgersi direttamente al gestore che vi indicherà quali sono le

postazioni libere

Verranno effettuati controlli per accertare il rispetto delle regole ed i trasgressori verranno immediatamente allontanati dal lago.

Il pagamento della posta comporta l'accettazione e l'osservanza di tutte le regole.

L'infrazione di una qualsiasi di queste regole, specialmente quelle a tutela dei pesci, comporta l'immediata espulsione dal lago, con la riserva di vietare I' accesso in futuro.

Si ringrazia per la collaborazione

lnfo utili e prenotazioni:

Loris Laghetto Caldara

Sedriano (MI)

Via Cristoforo Colombo

Cell Sig. Loris 029022913

Mail: KATY75.KC@GMAIL.COM 

Per maggiori dettagli sulle esche e i terminali utilizzati in questa sessione di pesca, visita il nostro sito www.ccmoore.com

By Maurizio Cavallotti Team CCMoore ltalia


FacebookTwitterGoogle+Invia per email

Collabora


Ti potrebbero interessare anche:








Inserisci un commento

(La pubblicazione è soggetta ad approvazione da parte della redazione.)