News

Il Regolamento ER non è passato.

Di Roberto Ripamonti pubblicato il 23/07/14

Mi giunge notizia (che voglio approfondire) che il Regolamento Emilia Romagna non è passato per cui tutto torna come prima.

Adesso evitiamo commenti inutili, abbassiamo i toni, torniamo ad un atteggiamento di dialogo aperto e verifichiamo le fonti e poi torniamo sull'argomento.

Non conosco le ragioni e come si sono svolte le cose, forse la pressione che abbiamo messo su questa situazione ha avuto effetto, forse assolutamente no. Certamente non sono serviti gli insulti, gli attacchi, le minacce che qualcuno ha subito senza che la verità fosse veramente conosciuta. E' stato inaccettabile così come è inaccettabile che si passi dalla parte del torto anche quando si hanno mille valide ragioni solo perché si preferisce attaccare ed insultare piuttosto che leggere e capire.

Sta di fatto che  SE LA NOTIZIA trova conferma, il mostro giuridico è morto prima di nascere.

Poco importa se la quetione è RIMANDATA e il testo è INALTERATO. Abbiamo tempo un anno per risolvere e capire.

Cambia poco nella sostanza, la pesca italiana è comunque presa a calci nel sedere e deve essere completamente rivisto il meccanismo decisionale in cui prevalgono interessi spesso difficili da comprendere e quindi, non accettabili quando si parla di un bene comune.

Vogliamo avere idee chiare su certi processi, su certe connivenze evidenti, sui processi che possono portare alla morte le nostre acque solo per inseguire una chimera di un passato che, ittiologi o biologi nonostante, non torna.


FacebookTwitterGoogle+Invia per email

Collabora


Ti potrebbero interessare anche:








Inserisci un commento

(La pubblicazione è soggetta ad approvazione da parte della redazione.)