Voi Autori

Il materassino

Di Edoardo Maria Martini pubblicato il 19/02/17

IL MATERASSINOTutti sappiamo cosa è e a cosa serve in linea di massima, ma vorrei comunque scendere un po' nello specifico.
Il materassino è lo strumento numero 1 di ogni carpista che si definisca tale. In commercio ne esistono di svariate forme e tipologie ma la loro funzione resta sempre la stessa, la tutela della nostra preda.
Se avremo la fortuna di sentir suonare il nostro avvisatore e l'abilità di portare a guadino la carpa lo step successivo sarà quello di curarsi di lei. Quando possibile raccomanderei di slamare la carpa da dentro il guadino in modo da non dover sollevare con una mano la rete con la nostra cattura e con l'altra la canna da pesca che sarà ancora connessa al rig. Il materassino deve in ogni caso essere il più vicino possibile, possibilmente in una zona pianeggiante onde evitare che la carpa "scivoli" fuori. E'

 buona norma avere a fianco di questo anche un secchio pieno d'acqua con cui bagnare prima il materassino e poi la carpa, e il disinfettante. Adagiare la carpa sul materassino significa evitarle ulteriori abrasioni esterne e salvaguardarla da traumi agli organi interni non visibili a occhio nudo. Scattate le foto di rito poi non si deve rischiare MAI di sollevare la carpa e portarla in acqua per rilasciarla, solleviamo tutto il materassino con lei dentro.
Come ultimo suggerimento concluderei consigliandovi di lavare, quantomeno occasionalmente, il vostro materassino. Usate prodotti specifici, non prodotti casalinghi le cui tracce potrebbero ledere lo strato mucoso del pesce. Detto ciò vi ringrazio della lettura e auguro a tutti materassini sempre pieni! 


FacebookTwitterGoogle+Invia per email

Collabora


Ti potrebbero interessare anche:








Inserisci un commento

(La pubblicazione è soggetta ad approvazione da parte della redazione.)