News

Il maiale di Bled

Di Redazione pubblicato il 06/10/16

Prendiamo sputno da un post di Enrico Parmeggiani che sta pescando nel

 magnifico lago di Bled in Slovenia e che segnala il solito comportamento irresponsabile di qualche nostro concittadino. A Bled da diversi anni vigono regole molto dure sugli orari di pesca, sull'uso di tende, sul numero di canne e bisogna acquistare permessi di pesca tutt'altro che economici.

Il lago è un gioiello di pulizia che bagna una cittaidna con forte vocazio e turistica, ricca di eventi culturali e sportivi.
La presenza dei carpisti è tollerata a patto che ci si comporti in modo corretto e non si disturbi il vivere civile di un luogo dove è quasi impossibile trovare una gomma da masticare schiacciata sull'asfalto.
Gli italiani hanno una immagine che spesso viene rovinata da comportamenti stupidi, da furbetti del quertierino e da maiali allo stato brando.
Queste immagini sono quelle scattate da EP che ha visto una machcina ed una ragazza scendere eportare una pizza parlando in italiano al carpista in postazione a lui vicina. 
Se lo fa qui, figuriamoci nelle nostre acque italiahc che, anche per questi comportamenti, sono autentiche pattumiere.

FacebookTwitterGoogle+Invia per email

Collabora


Ti potrebbero interessare anche:








Commenti

SteZ il 06/10/16
Scelta del titolo azzeccata! Ci sta l'articolo ma chi sta pescando li potrebbe/dovrebbe, se non l'ha già fatto, segnalarlo alle autorità locali.


Guido Rispoli il 06/10/16
Bella figura che ci ha fatto fare. Questo signore non è un carpista.


Inserisci un commento

(La pubblicazione è soggetta ad approvazione da parte della redazione.)