Itinerari

i laghi di sant'Anna (MO)

Di Elisa Zanotti pubblicato il 15/07/19

 

Nati dall’attività estrattiva di ghiaia (iniziata dei primi anni ’70) e dall’esigenza di creare aree di sfogo per le caratteristiche alluvionali del fiume, sono, oggi, un’oasi naturalistica di importanza regionale finalizzata alla conservazione della biodiversità di specie animali e vegetali.

Il comprensorio è costituito da quattro laghi tra cui quello con estensione maggiore ed i due minori situati su suolo demaniale, mentre il quarto su suolo privato.

Circondati dalla tipica e rigogliosa vegetazione lacustre padana questi laghi sono una meta largamente frequentata dai pescatori locali non solo per quanto riguarda il carpfishing, ma anche per lo spinning e per la pesca tradizionale data la presenza di numerose specie ittiche tra le quali, oltre alla carpa ed all’amur, il carassio, la scardola, il luccio, il black bass, il siluro, il luccioperca. 

 

Le caratteristiche del lago.

Quello che andrò di seguito a descrivere è il lago maggiore dei quattro menzionati poiché è quello a cui fa riferimento il regolamento vigente.

Di una forma ad ovale irregolare il lago presenta alcune piccole penisole che si prolungano di qualche metro all’interno del perimetro; dislocate in diverse zone sono presenti quattro isole tra cui una a forma di ferro di cavallo: caratteristica, quest’ultima, che, nel gergo dei pescatori locali, ha conferito lo stesso appellativo per chiamare il luogo di pesca.

Il fondale si presenta irregolare con una profondità massima intorno ai quattro metri, ma sono presenti diversi punti interessanti come secche, dossi e persino una “strada” sommersa: argine che originariamente divideva in due questo lago e che serviva al trasporto degli inerti escavati; terminata l’attività estrattiva è stato deciso di abbatterlo costituendo un vero hot spot dove lanciare le lenze. Dato il colore turchese dell’acqua non è difficile individuare queste zone anche ad occhio nudo in giornate di sole; tuttavia la possibilità di poter leggere sotto il pelo dell’acqua dipende molto dal periodo e dalle condizioni del fiume a cui la cava è legata e collegata da sistemi idrici sotterranei in quanto cassa d’espansione. Nonostante ciò il ricambio idrico e l’approvvigionamento d’acqua sono garantiti da un fontanazzo che immette acqua di falda superficiale: fattore molto importante nel periodo caldo quando l’attività trofica raggiunge il suo picco massimo. 

A tal proposito già dalla primavera sul fondale, misto tra ghiaioso ed argilloso, cresce un’abbondante vegetazione bhentica: substrato indispensabile alla proliferazione di diversi organismi acquatici utili all’alimentazione della fauna ittica presente. 

 

L’azione di pesca

I punti di maggiore interesse dove posizionare gli inneschi sono facilmente individuabili anche per coloro che intendono pescare in questo lago per la prima volta: le sponde delle isole rappresentano degli spot irrinunciabili poiché caratterizzate da legnaie formatesi dalla caduta di rami o alberi ivi cresciuti. Allo stesso modo anche le secche o le anse formate dalle penisolette offrono punti di interesse per l’alimentazione delle carpe poiché quasi tutto il perimetro del lago è caratterizzato da un folto canneto o comunque da vegetazione lasciata crescere in maniera spontanea: fattore, anch’esso, che dà origine ad accumuli di materiale vegetale nel sotto riva. Sondando con il marker è possibile trovare scalini o cambi di profondità anche in acqua aperta: questo lago offre diverse possibilità di scelta della strategia da utilizzare ed allo stesso tempo anche di presentazioni dell’esca.

La tipologia di terminale da utilizzare va in conseguenza dello spot in cui si è deciso di pescare: tra le alghe e nel sotto riva una presentazione pop-up od un chod-rig sono soluzioni che possono rivelarsi vincenti, mentre in acqua aperta, su fondale argilloso, possiamo montare una boilie affondante come anche un innesco bilanciato.

Va sicuramente detto che dalla primavera fino al primo autunno c’è una buona attività di gamberi, specialmente nelle zone marginali, ed è, quindi, preferibile inguainare le boilies da innesco oppure sostituirle con esche naturali quali mais e tigernut da utilizzare anche per la pasturazione.

Utilizzare alcuni sistemi di pasturazione sull’innesco come sacchetti in PVA, stick o anche method possono rivelarsi accorgimenti utili poiché è sì presente pesce bianco di disturbo, ma non in quantità tali da mettere a repentaglio gli inneschi.

 

Il regolamento

In questo lago, oltre al regolamento della Regione Emilia-Romagna ed al calendario ittico della Provincia di Modena, vige anche un’ordinanza del Comune di San Cesario sul Panaro in quanto il sito delle casse di espansione è classificato come SIC/ZPS ed inserito nel progetto Natura2000.

A tale motivo, per esercitare la pesca del carpfishing è necessaria la normale licenza di pesca regionale di tipo B e solo all’interno delle poste segnalate e numerate; è consentito l’attendamento con un massimo di due tende di dimensioni contenute per postazione, ma non è possibile utilizzare natanti o barchini radiocomandati né per scandagliare il fondale, né per pasturare o calare le lenze: è consentita solo la pesca a lancio e tutte le attività di pasturazione devono essere effettuate da riva con cobra, con il rocket o lo spomb. E’ possibile pescare solo nei tratti Nord, Est e Sud del bordo lago, mentre è preclusa sul lato Ovest adiacente al fiume.

E’ consigliabile munirsi di carriola per effettuare gli spostamenti dai parcheggi alle piazzole poiché la strada lungolago è ad uso pedonale e ciclabile.

 

Concludendo

La pesca in questa cava è discretamente tecnica, basata sul posizionamento preciso dell’esca in spot pressoché di passaggio delle carpe; corredando questo con una buona dose di pazienza è possibile effettuare catture degne di nota con pesci dal peso interessante compresi possenti siluri che re


FacebookTwitterGoogle+Invia per email

Collabora


Ti potrebbero interessare anche:








Inserisci un commento

(La pubblicazione è soggetta ad approvazione da parte della redazione.)