News

Fusi; Lettera aperta

Di Fabrizio Fusi pubblicato il 02/11/18

Un mio pensiero inviato a mezzo mail all'assessore all'ambiente Dott. Cattaneo di regione Lombardia dopo l'ultimo vergognoso episodio relativo ai fanghi di depurazione a San Daniele Po (cr).

Inviato per conoscenza anche al sindaco Dott. Persico che sul fatto ha espresso concetti da me pienamente condivisi. Buongiorno Dott. Cattaneo, Le scrivo la presente a seguito dell’ ultimo episodio riguardante lo smaltimento di fanghi di risulta da trattamento reflui denunciato dal sindaco di San Daniele Po, Dott. Davide Persico, alcuni giorni fa.

Faccio mio lo sfogo di questo amministratore locale. Che vede la sua terra, la terra che lo ha visto nascere, deturpata, violentata sistematicamente.

Inutile ricordare, a me stesso e a Lei, che viviamo nella regione che ha il record italiano e al quinto posto in Europa per consumo di suolo. Ogni giorno sparisce un’area verde pari a piazza Navona ed in cambio ci troviamo cemento sotto svariate forme.

Viviamo in una regione che ha una popolazione di oltre 10 milioni di abitanti ( pari a quella della Svezia ) e una superfice circa 20 volte inferiore ad essa! Una densità per km quadrato di 420 abitanti.

Credo sia semplice capire che NON esiste più spazio per nessuno in questa nostra terra. RISTRUTTURAZIONE, RICONVERSIONE E BONIFICA le uniche vie da seguire! Una terra che oramai ha assunto il ruolo di DISCARICA.

La “nuova terra dei fuochi”. Discarica per rifiuti di ogni genere e specie. Spesso tossico nocivi e legati ad una vera e propria mafia del riciclaggio. Rammento a me stesso le aree del cremonese , del mantovano. Ed in prima fila pavese e bresciano. Ove Montichiari assurge , con le “sue “discariche a regno incontrastato del” tossico e nocivo”.

E il triangolo Lonato, Calvisano, Calcinato. Ove avviene il “grosso” delle operazione relative ai fanghi di depurazione. Non solo li produciamo, ma soprattutto li “importiamo” da altre regioni. Una scelta decisamente oculata! Ed un affare ovviamente gestito da “privati”. In puro stile italico. Ci è stato detto tante volte: privato è bello! Privato ci conviene!

E’ l’Europa che ce lo consiglia! E’ per il nostro bene! Ci viene detto addirittura che queste operazioni, specialmente la dispersione in campo dei fanghi, NON si possono fermare!. Non faccio fatica a capirlo visto il vorticoso giro di milioni di euro dietro ad essi. Un affare troppo ghiotto per lasciarlo scappare. E se qualcuno alza la testa, un ritocco alle soglie di rischio e tutto si “sistema”.

Che importanza ha vedere l’incidenza di tumori devastanti e patologie respiratorie schizzare alle stelle ? Che volete che sia mettere al mondo un figlio in queste aree , sapendo di condannarlo, se va bene, a vivere in mezzo a veleni, e se ti va male vederlo nascere con un tumore al cervello ? Io sono padre, come penso lo sia anche Lei.

Immagini se una “croce “ simile entrasse nella sua famiglia. Io ci sono già passato con mia moglie….Stiamo morendo sommersi dai veleni ma oramai anche dalla rassegnazione. E’ certo che al termine dei nostri giorni ci verrà presentato il conto…. Pensiamo , ragioniamo e agiamo al contrario.

La strada da seguire ce l’ha indicata un GRANDE ITALIANO. “Guidava” un cane a sei zampe ed aveva un principio sacro:” io lavoro affinchè i miei concittadini abbiano il miglior servizio e realizzino benessere e crescita al prezzo più basso! Perse la vita per questo……. Siamo franchi, questa nostra terra non ha più niente da dare.

A nessuno. Presto ci si rivolterà contro. I dati ARPA su suolo e aria sono impietosi e ne sono la conferma. Lo stesso vale per falde, fiumi e laghi che versano in uno stato pietoso.

Le evidenze sono macroscopiche. Anche se quando brucia un capannone pieno di rifiuti ci viene detto in tv che i “tecnici” non hanno rilevato niente di preoccupante…. Non voglio tediarla oltre.

Le porgo solo una domanda.

Sarò brutale, senza volerLe imputare alcun che od offendere la Sua persona : quando la finiremo di prenderci per il culo?

La invito a riflette sulla coniugazione del verbo che ho usato…….. Cordiali saluti Fabrizio Fusi www.fishingpadania.it 


FacebookTwitterGoogle+Invia per email

Collabora


Ti potrebbero interessare anche:








Inserisci un commento

(La pubblicazione è soggetta ad approvazione da parte della redazione.)