Francesco Scialdone-sede 163 Chiusi (SI)

di Carp Fishing Italia - sede 163 Chiusi (SI) pubblicato il 21/02/17

Francesco Scialdone sede 163 Chiusi (SI) 

 

 

AZ. Pronto Francesco,come stai ? Ti avevo preannunciato che avrei voluto parlare con te di CFI, eccomi pronto.

 

FS. Ciao ago tutto bene e spero anche tu.

 

AZ. Parlami un poco di te ?

 

FS. Sono un carpista dai primi anni 90 dove il carpfishing era veramente diverso, ho iniziato sul mio lago,  il lago di chiusi in provincia di Siena, per molti anni ho pescato solo li, poi ho iniziato a frequentare le acque Italiane, europee e infine anche in paesi veramente lontani, quei viaggi li ho chiamati “un sogno chiamato Mekong”, sono un pescatore nomade che cerca sempre nuove sfide.

 

AZ.Cosa ti ha avvicinato a CFI

FS. Mi sono avvicinato a C.F.I. assieme a tutto il gruppo, ormai diversi anni fa, con la voglia di fare,cambiare e risolvere le tante problematiche dei nostri ambienti, non sempre e facile ma siamo sempre qua a lottare in prima fila.

 

 

AZ.Quali sono i maggiori interessi che coinvolgono i tuoi ragazzi ?

 

FS.Direi in primis la pesca naturalmente, poi con il tempo sono nate altre iniziative e credo che la piu significativa sia la giornata ecologica, che coinvolge non solo i ragazzi, ma anche le loro famiglie oltre che ad altre associazioni, non coincide con quella nazionale C.F.I. perche preferiamo farla in primavera coinvolgendo il piu possibile anche persone al di fuori della pesca. 

 

AZ.Ormai da anni rivesti la carica di responsabile di sede, prova a farmi un breve riassunto di questa esperienza e dai qualche consiglio a chi avrebbe intenzione di assumere questa carica.

 

FS.Le esperienze si fanno sul campo con tanto sacrificio e lavoro quindi chi avesse voglia di percorrere questa strada, deve capire e far capire agli altri che alcune volte possiamo sbagliare che le tempistiche con le amministrazioni sono spesso lunghe, questo per dire che il tutto e subito e impossibile, e di andare sempre avanti con un gruppo unito, e non prendersela perche ci saranno tante persone che faranno di tutto per screditare il nostro lavoro, la nostra forza siamo noi, serve un consiglio,vuoi sapere qualcosa ecc basta domandare alle 100 sedi che ci sono sul territorio nazionale, la nostra forza e l unione.

 

 

AZ.Siete stati promotori di attività verso la difesa del lago di Chiusi ,raccontami?

 

FS.Si sono anni che ci battiamo per il lago di chiusi e Montepulciano, siamo riusciti a far entrare in vigore il PROGETTO TUTELA CARPA, il nostro progetto vorrei sottolineare, inteso come C.F.I.

Sono ormai tre anni che non abbiamo piu la pesca professionale, anche se dobbiamo stare sempre all erta per le continue richieste da parte di cooperative.

Avere modificato il regolamento in modo piu moderno.

Queste sono le cose principali, ah dimenticavo una cosa che sanno in pochi,  le vasche di espanzione in ingresso al lago di Montepulciano ormai gia da tre anni sono aperte alla pesca ed al carpfishing, in un solo anno siamo riusciti a mettere d accordo comune, provincia ed terna (Enel )

Visto che ci sono grandi linee elettriche.

Con impegno di tutti si possono fare molte cose. 

 

AZ.La tua esperienza con il mondo delle amministrazioni locali e non ha avuto dei risvolti significativi ?

 

FS.Certo che si, se non ci fosse stata una sede non saremo riusciti ad avere quello che ti ho spiegato prima, se ci presentavamo come semplici cittadino non ci avrebbero mai ascoltato e adesso vediamo cosa succede con il comune di Chiusi visto che ha acquisito la concessione della pesca che prima era della provincia

 

 

 

AZ.Parlami delle sensazioni legate alla  partecipazione al nostro trofeo ? 

 

FS.Dei trofei ho solo ricordi bellissimi, il trofeo e il modo migliore per confrontarsi di persona, scambiare due parole e stare in compagnia, poi se ci sono due pesci anche meglio, e un altro grande vanto che ha C.F.I.  e non scordiamo le coppie che vengono dalla sicilia e la coppia rosa.

Un appuntamento da non perdere.

 

 

AZ.Il memorial Filipponi che si svolge al lago di Pusiano ti vede da anni tra i suoi partecipanti, come vedi la posizione di CFI nei confronti della beneficienza ? 

 

FS.E un ottimo mezzo per farsi conoscere dalle istituzioni, fare del bene a chi e meno fortunato, ed infine pescare. 

Il Filipponi a pusiano dove anche tu questo anno hai partecipato e maratona di Endine sono solo due esempi di quello che si puo fare.

 

 

AZ.Come si potrebbe, secondo te, aumentare la partecipazione di maggiori forze alla nostra associazione nella tua Regione 

 

FS.Una regione non facile, per cultura e mentalità, io credo che lavorando e dimostrando in modo concreto  che con l impegno di tutti si può arrivare a ottimi risultati, ma non e facile, ho sempre l idea di quello che è successo a Lucca, una sede che in un anno ottiene ottimi risultati e l anno successivo non raggiunge il numero di 10 iscritti.

Vorrei dire  un ultima cosa a tutti i giovani smettetela di rincorrere il mito della over ma andate semplicemente a pesca!!!!!!!!!!!

 

 

AZ.Grazie Francesco per l’interessante chiacchierata, ci si vede magari a Pusiano al prossimo memorial.

 

 

FS.Grazie a te Presidente è stato un piacere come sempre.







Inserisci un commento

(La pubblicazione è soggetta ad approvazione da parte della redazione.)