Boilies E Mix

Fioccato in camicia di Caramello!!

Di Eugenio Amore & Alessandro Mattei pubblicato il 05/10/13

 

Fioccato in camicia di Caramello!!

Se il cervello dei ricercatori più blasonati del pianeta lavorasse ed elaborasse nuove idee e soluzioni come lo fa quello del pescatore, ad oggi non ci sarebbe più niente da inventare…

Siamo sulle sponde di una bellissima cava Io ed Alessandro.

La pescata è incentrata sulla valutazione del pesce presente, diciamo una sorta di censimento ittico mirato allo svilippo del bacino per la pesca della carpa. Arrivati la mattina presto, occupate le 2 postazioni prestabilite, caliamo i nostri segreti ed attendiamo.

Dopo un paio d’ore, si leva un forte vento che spinge proprio contro la nostra sponda limitando la distanza di pasturazione con mais e fioccato, visto che non avevamo a disposizione un natante. Ci eravamo imposti di iniziare a catturare senza nessun tipo di selezione così da determinare il volume di pesce di disturbo. La nostra pasturazione prevedeva quindi granaglie miste e palle di fioccato oltre naturalmente a boilies di piccola sezione. Le condizioni meteo ci stavano impedendo di concentrare a dovere il pesce difronte alle nostre postazioni…

Ci riuniamo per un caffè sotto la tenda di Ale cogitando una rapida soluzione. Quella più immediate che venne in mente fù preparare un serie di palle di granaglie e fioccato tramite della retina in PVA, questo tipo di soluzione non fù accolta in modo eclatante visto l’effettivo costo del prodotto e la quantità che ne sarebbe servita!(di PVA s'intende). Passa qualche minuto…. e finalmente il nostro Geppetto (Ale) si illumina d’immenso ed esclama: “ma perché non proviamo a caramellare le palle di fioccato?”… Io lo guardo allibito e con un fare che si alternava tra stupore, venerazione ed invidia applaudo l’artista del legno e ci mettiamo al lavoro. Attrezzatissimi per quello che riguarda l'arte culinaria, prepariamo fornello padella antiaderente zucchero e ci dividiamo i compiti; Io preparo palle di fioccato del diametro di circa 35/40 mm ben pressate utilizzando un po’ d’acqua un booster o Glug e parecchio olio di gomito, mentre Ale si presta a caramellare lo zucchero.

Appena siamo pronti, l’Inventore inizia a rotolare le palle nella padella facendo si che la caramellatura vada a formare un denso guscio; una palla dopo l’altra con attenzione, viene dolcemente guarnita dallo strato zuccherino. Ad operazione terminata l’ultimo passo è quello di porre il prodotto finito all’interno del frigo (da buone forchette avevamo anche quello a gas) cosi da indurire a dovere il guscio creato. Teniamo indietro una palla, vogliamo subito provare i tempi di scioglimento all’interno di una mezza bottiglia d’acqua...incredibile l’alone che si è venuto a formare in pochi minuti ed incredibile l’effetto “Boom” del fioccato quando tutto il guscio si è esaurito!! Entusiasti della prova continuammo a produrre le nostre piccole bombe attrattive fino all’esaurimento dello zucchero e dello spazio in frigo, provando anche a caramellare stringher di boilies e ball pellet ottenendo ottimi risultati. Al calar del sole, circa 2 ore dopo il termine della preparazione, abbiamo iniziato a bombardare la superficie dell’acqua fino a distanze inpensabili. Il risultato in termini di catture è stato immediato e oltre ogni aspettativa. Il giorno seguente dopo una notte insonne ci siamo recati al discount più vicino per comprare altro zucchero, provando quello di canna ed il fruttosio…. Con questo sisteme è possibile agglomerare palle di canapa franta, carruba ect… ottenendo dei risultati veramente importanti in termini di numero di catture.

Naturalmente questo sistema di pasturazione è efficacissimo anche in inverno dove i tempi di scioglimento sono più lunghi ma dove il pesce di disturbo è quasi assente potendoci così offrire la possibiltà di attirare anche le big più sospettose!

 


FacebookTwitterGoogle+Invia per email

Collabora


Ti potrebbero interessare anche:








Inserisci un commento

(La pubblicazione è soggetta ad approvazione da parte della redazione.)