Voi Autori

Emozioni inaspettate

Di Alessio Angelini pubblicato il 05/06/14

 

Ciao a tutti amici carpisti, in questo articolo cercherò di valorizzare i canali di bonifica medio piccoli.

Posti ricchi di ostacoli come rami sommersi , gamberi e cozze, capaci di dare emozioni inaspettate e profonde.

 Appunto per questi motivi è importante incominciare con lo stalking, una tecnica legata alla passione e all’impegno.

In questa parte di percorso dovremmo individuare le zone interessanti dove potrebbero girare le nostre amiche come anse, sassaie, legnaie o altro.

Dopo questo procederemo con una pasturazione a largo raggio con, boiles, pellet e per chi vuole anche granaglie, il notro obbiattivo è attirare il più possibile il pesce nella zona pasturata.

La pasturazione va eseguita a giorni alterni, quindi dopo la prima pasturazione attendiamo un giorno intero per eseguire la seconda e ultima passata.

Personalmente preferisco non esagerare con la pasturazione, e nemmeno con i giorni dedicati.

Ovviamente l’ultima sessione sarà  per vari motivi la più importatante, ci focalizzeremo sul gettare le nostre boiles o altro su punti ben precisi, dove poi successivamente andremo a calare il nostri inneschi nei prossimi giorni.

Cerchiamo di mantenere le zone attrattive ma allo stesso tempo digeribili in modo da non sfamare il pesce,

quindi la nostra scelta cadrà su boiles molto digeribili o su pellet.

Finita la nostra ultima pasturata attenderemo un altro giorno prima di bagnare le nostre lenze in modo da dare la possibilità al pesce di mangiare e di capire che in quei precisi punti è presente una fonte di cibo.

Finalmente il giorno decisivo è arrivato.

Nella nostra sessione ci limiteremo a decorare i nostri terminali con del PVA come stick, sacchettini o collanine  di boiles rotte a metà.

Stiamo molto attenti alla scelta dei piombi da usare e ai terminali, rapportiamo tutto in base al fondale e all’ambiente di pesca.

Emozioni inaspettate frutto di impegno e dedizione non hanno prezzo.

 


FacebookTwitterGoogle+Invia per email

Collabora


Ti potrebbero interessare anche:








Inserisci un commento

(La pubblicazione è soggetta ad approvazione da parte della redazione.)