News

Aziende italiane nel mirino dell'EFFTA?

Di Redazione pubblicato il 20/03/14

Le aziende che non hanno ancora aderito all'EFFTA Cherter Line avranno presto dei problemi di mercato

Questa è la lapidaria riflessione del CEO dell'Associzione, Jean Claude Bel durante il meeting dell'EFFTA proprio sulle irregolarità sui monofili presenti sul mercato.

Circa 40 aziende hanno aderito all'iniziativa di moralizzare questo comparto nato 3 anni fa per combattere i comportamenti scorretti sopratutto nella fase di etichettatura dei fili ma alcuni Paesi sembrano essere molto restii ad aderire.
L'iniziativa ricerca trasparenza a favore dei consumatori e correttezza tra le aziende stesse.

In particolare, le aziende italiane e spagnole sono oggi il maggior problema per questo tipo di industria a causa dei loro comportamenti scorretti.

Oggi, sappiamo che eiste un problema con le aziende che non hanno aderito e abbiamo capiuto la ragione e nel prossimo futuro verrano certamente prese delle decisioni nei confronti di chi non fa parte dell'EFFTA


Jean-Claude Bel ha concluso affermando che certi tip di comportamento sono da definirsi criminali perché si basano sull'imbroglio.


FacebookTwitterGoogle+Invia per email

Collabora


Ti potrebbero interessare anche:








Inserisci un commento

(La pubblicazione è soggetta ad approvazione da parte della redazione.)