Tutorial

Clean Screw Rig

Di Eugenio Amore pubblicato il 29/11/19



Giornate Uggiose, pioggia che cade ininterrottamente ... si prova qualche uscita, ma si sa’ il pesce piano piano si ferma e concentra le uscite di alimentazioni ad orari e condizioni climatiche da scoprire.

Per quello che mi riguarda adoro mettermi al tavolino e fare o creare terminali.
È circa un mesetto che sto usando assiduamente le screws, ossia vitine in metallo o plastica sulle quali inserire le nostre esche.
A tal proposito ho pensato al finale che vi voglio presentare che ho chiamato 
Clean Screw Rig - CSR
Nella foto iniziale vediamo tutto il materiale utile all’assemblaggio.
L’amo naturalmente va scelto in base alle proprie esigenze e gusti, il fluoro carbon deve avere una morbidezza media,
per poter mantenere la forma (in questo caso a D o a sezione di cerchio), FX LINK DI kKarp lo ritengo uno dei Fluoro carbon più adatti a finali invisibili e costruzioni semi rigide, senza però perdere la morbidezza necessaria nel caso lo si uso come trave del nostro rig.
Adesso siamo pronti ad iniziare
andando a passare lo spezzoni di Filo all’interno del tubicino rigido poi inseriamo la Screw e poi passiamo l’altra estremità del filo nel tubicino, cosi da formare un ring che intrappola la vitina, che in questo caso è in plastica (più adatta a esche semi morbide); 
Il risultato che dovrete ottenere è quello visibile nella foto in cui la vite è bloccata dall'anello in fluorocarbon
Definita la grandezza della D dobbiamo tagliare le eccedenze e con un accendino creare delle capocchie, cosi da non far uscire i due capi dal tubicino. (Vedi foto sopra)
A questo punto la nostra D con inserita la Screw è pronta per essere inserita sul gambo dell’amo (foto a s
Adesso siamo praticamente alla fine.
Per legare il trave del rig io ho usato come nodo un senza nodo inverso o Snelling Knot che lo ritengo uno dei nodi piu’ Puliti e belli che ci siano per i nostri ami. 
Potete vedere l’esecuzione di tale nodo guardando il tutorial di Roberto a questo Link 
In questo caso io ho usato questa Xtreme DYNA TEX di KKarp che pur essendo 45 lb leggermente guanita, è molto molto morbida, ho avuto l’accortezza di “sbucciare” solo gli ultimi centimetri per eseguire il nodo .
Come alternativa molto efficace si può usare l’FX Link non solo per l’accessorio a D ma anche per il trave, questi sono gusti e situazioni che ritengo da valutare volta volta. 
Spero che questo Rig sia di vostro gradimento e ci permetta di effettuare molte catture e perché no ampliare la vostra destrezza impegnando il vostro tempo in giornate dove la pesca diventa proibitiva.
Alla prossima.

FacebookTwitterGoogle+Invia per email

Collabora


Ti potrebbero interessare anche:








Commenti

Fabio il 01/12/19
Molto efficace e semplice la creazione de CSR di Eugenio Amore. Con pochi elementi viene fuori una bella montatura, grazie Eugenio Amore.


Inserisci un commento

(La pubblicazione è soggetta ad approvazione da parte della redazione.)