News

CFI; Tanti alla giornata ecologica di Basiglio (MI)!!

Di Carp Fishing Italia pubblicato il 06/04/12

 

Basiglio: in tanti alla giornata ecologica

La cava milanese di Basiglio torna sotto i riflettori, questa volta non per morie, sit-in di protesta o prospettive di chiusura totale, ma per una notizia bella: domenica 4 marzo si è svolta una giornata ecologica per ridare respiro alle sponde (e in parte anche alle acque) di questa splendida cava milanese, ultimo baluardo meneghino delle acque libere. E i pescatori hanno risposto presente alla chiamata del Gruppo Ambrosiano Carp Fishing, sede 166 di Cfi: erano in tanti, anzi, in tantissimi per dare una "ripulita" a questo lago tanto amato dai pescatori. La giornata ha avuto successo non solo per la quantità di rifiuti raccolti, ma anche per un aspetto per certi versi innovativo: la collaborazione tra associazioni di pescatori di tecniche diverse per un unico obiettivo condiviso. Infatti, alla pulizia hanno partecipato oltre alla sede di Milano, Gruppo Ambrosiano Carp Fishing, la sede 62 di Canonica d'Adda, il Team Carp Fishing Rudiano, la sede 186 di Milano 2, Carpattila Lago Blu, lo Spinning Club Italia, le associazioni Re di Fos, Cattura e rilascia e, infine, la Riserva Somin. A questi si è aggiunto un nutrito gruppo di Guardie Ecologiche Volontarie e anche qualche curioso che, attirato dal viavai sulle sponde, ha chiesto guanti e sacchetti per dare il proprio contributo a una causa che non coinvolge solo i pescatori ma anche chi fruisce del lago per passeggiare, fare jogging o passare qualche ora all’aria aperta. Raggiante il responsabile della sede 166, Umberto Banchieri, che commenta così il risultato della manifestazione: «E' andata benissimo, oltre ogni più rosea aspettativa. La collaborazione tra i pescatori, l'intento comune di fare del bene al lago ma anche di farci sentire per dimostrare chi siamo erano palpabili nell'aria. Per questo non posso far altro che ringraziare tutti gli appassionati che sono intervenuti, le GEV con la loro presenza massiccia e anche i semplici curiosi che si sono aggiunti alla "comitiva". E' solo un altro passo per far capire quanto noi teniamo al lago: l'intento è quello di far comprendere alle istituzioni l'importanza di questo bacino per tutti gli appassionati di pesca. La nostra strada è questa e continueremo a percorrerla». Le foto qui di seguito sono la testimonianza importante di un nuovo modo di fare associazionismo, basato non sulle differenze ma sulla collaborazione per raggiungere obiettivi comuni. Quanto a Basiglio, si tratta dell’ennesimo atto d’amore dei pescatori verso un bacino che attira molti interessi ma che fondamentalmente è un po’ lasciato a sé. Incrociando le dita, la prossima notizia potrebbe essere quella di un adeguamento pro-pesca etica del regolamento in vigore: sarebbe la realizzazione di un sogno per tante persone.


FacebookTwitterGoogle+Invia per email

Collabora


Ti potrebbero interessare anche:








Inserisci un commento

(La pubblicazione è soggetta ad approvazione da parte della redazione.)