Itinerari

Carpfishing alle Canarie

Di Mauro Mittino e Luisella Crivaro pubblicato il 02/04/13


DA UN PO’ DI TEMPO VISIONAVO LE NOTIZIE SULLA PESCA DI CARPE, CHE ARRIVAVANO DA UN ISOLA COLLOCATA NELL’OCEANO ATLANTICO,AD OLTRE 200 KM AD OVEST DEL  NORDAFRICA LA GRAN CANARIA, DOVE  C’E’ UN CEPPO DI CARPE PER LA MAGGIORANZA FULLSCALED CHE MI INTRIGAVA NON POCO.
LA VOGLIA DI RIPROVARE UN’AVVENTURA IN UN ALTRO POSTO FUORI DAL NORMALE SCALPITAVA E COSI’, CON LUISELLA SEMPRE PRONTA DECISI DI PARTIRE .
IN QUESTA AVVENTURA ABBIAMO COINVOLTO ANCHE GLI AMICI EDO E CIUMBIA CHE ENTUSIASTI DELLA PROPOSTA HAN FORMATO IL NOSTRO GRUPPETTO DI AVVENTURIERI.
LA DATA DECISA E’ STATA A FINE FEBBRAIO, DOVE LE TEMPERATURE IN QUELLA LOCALITA’ ERANO SUI 20/22 GRADI(CHE PACCHIA IN CONFRONTO AI NOSTRI GELI).
QUINDI GIA’ DA DICEMBRE COMINCIAI A TAMPINARE IL PROPRIETARIO (INGLESE,OVVIO) DEI DIRITTI DI PESCA DELLA “PRESA DE CHIRA” IL LAGO  OGGETTO DELLE NOSTRE VOGLIE!
DAVID BEECHAM NON SI FECE ATTENDERE PER UNA RISPOSTA AFFERMATIVA, E COSI’ CONCORDAMMO  LE MODALITA’ PER IL NOSTRO VIAGGIO AVVENTURA.
ALCUNE INFO:
DAVID BEECHAM E’ DA ALCUNI ANNI IL TITOLARE DI “CARP GRAN CANARIA FISHING TOURS” A GRAN CANARIA E DI CONSEGUENZA HA L’ESCLUSIVA DEI DIRITTI DI PESCA SULL’ISOLA (PRESA DE CHIRA IN PRIMIS).
L’ATTIVITA’ CONSISTE NEL FAR PESCARE A CARPFISHING I TURISTI CHE  FREQUENTANO A MIGLIAIA LE COSTE DELLE CANARIE  SIA IN GIORNATA DALLA MATTINA ALLA SERA OPPURE ANCHE DI NOTTE UTILIZZANDO O DEI MINI APPARTAMENTI SITUATI  SOPRA UN ANSA DEL LAGO (VEDI FOTO APPARTAMENTI), OPPURE  UTILIZZANDO  L’ATREZZATURA DA CAMPEGGIO CHE VI DESCRIVERO’ DOPO.
OVVIAMENTE NOI ABBIAMO OPTATO PER IL NOLEGGIO DELL’ATREZZATURA DA CAMPEGGIO PER POTER STARE SULLE CANNE 24 H SU 24.
L’ORGANIZZAZIONE  PER QUESTA SOLUZIONE  OFFRE AD OGNI ANGLER:
1 BROLLY, UNA BRANDA , 2 CANNE NASH , UN POD, UN MATERASSINO, UN GUADINO, PENTOLE, FORNELLO, FRIGO DA CAMPEGGIO.
VA BENE, PENSAMMO NOI,  IL MATERIALE SEMBRA OK…….MA NON SAPEVAMO ANCORA I PARTICOLARI……..!!

MA LE CARPE??
DALLE INFO RECUPERATE SUL POSTO DA DAVID,  ABBIAMO SAPUTO CHE  LE CARPE DI PROVENIENZA PROBABILMENTE INGLESE, SONO STATE IMMESSE IN TUTTI I LAGHI DELLE ISOLE CANARIE NEGLI ANNI ‘50 DAL GOVERNO SPAGNOLO, MA NON SI E’ CAPITO  BENE IL PERCHE’….VISTO CHE LA ZONA DOVE SONO SITUATI QUESTI BACINI, OLTRE CHE AD ESSERE IN MONTAGNA, NON HA NEI DINTORNI INSEDIAMENTI DI POPOLAZIONE TALI DA POTER GIUSTIFICARE QUESTA SCELTA…BOH! FORSE DELLE TROTE ANDAVANO MEGLIO….!!

COMUNQUE A NOI CARPISTI QUESTA SCELTA E’ PIACIUTA, VISTO CHE DA ANNI ORMAI  C’E’ UNA BUONA  FREQUENTAZIONE DI ANGLER DALL’EUROPA.
L’ABBINARE MARE E PESCA SICURAMENTE  UNA BUONA SOLUZIONE PER PASSARE DELLE OTTIME VACANZE IN QUESTA ISOLA.

MA COSA HA COLPITO ME, LA LUI E GLI AMICI IN PARTICOLARE?
LE CARPE DELLE CANARIE SONO  PRATICAMENTE TUTTE  FULL-SCALED!!!!
ANCHE LA TAGLIA MEDIA NEL CORSO DEGLI ANNI E’ AUMENTATA E VENGONO DI SOLITO CATTURATI ESEMPLARI DI TUTTO RISPETTO.
NON DIMENTICHIAMOCI DI ESSERE IN UN ISOLA IN MEZZO AD UN OCEANO…!!

COSI’, DOPO AVER ESPLETATO LE INCOMBENZE BUROCRATICHE,  E PAGATO LA PESCATA (CA 400 €. A TESTA),  CI SIAMO RITROVATI IL 17 FEBBRAIO PRESSO L’AEROPORTO DI BERGAMO PER LA SOSPIRATA PARTENZA.
A PARTE L’AEREO CON POSTI UN PO’ STRETTINI……SIAMO ARRIVATI A LAS PALMAS  IN PERFETTO ORARIO PER RECUPERARE L’AUTO A NOLEGGIO (ASSOLUTAMENTE NECESSARIA PER SPOSTARSI) PRENOTATA DA CASA.
E QUI LA PRIMA SORPRESA:  NON TROVIAMO LA FAMILIARE CHE AVEVO SEGNATO, MA UNA P205 ……AZZZZZ E LE VALIGIE DOVE LE METTIAMO??
AVEVAMO UNA VALIGIA DA 20 KG E UN BAGAGLIO A MANO DA 10 KG A TESTA…!!!!
SPINGI,TIRA, ALLARGA,SCHIACCIA….RIUSCIAMO A SISTEMARE TUTTO IN QUALCHE MODO..SI PARTE!
DOPO AVER PERCORSO UNA TRENTINA DI KM LUNGO L’AUTOSTRADA CHE COSTEGGIA L’OCEANO (AZZ, SEMBRAVA DI ESSERE IN TANGENZIALE A MILANO!),
FINALMENTE TROVIAMO IL BIVIO CHE CI AVREBE PORTATI NELL’ENTROTERRA;
E QUI ALTRA SORPRESA: LA STRADA PER ARRIVARE AL LAGO ERA UNA SCOSCESA STRADA DI MONTAGNA CON PRECIPIZI E TORNANTI  IN UN CONTESTO CHE SEMBRAVA IL GRAND CANYON!!
PIAN PIANO, CURVA DOPO CURVA, DOPO QUASI 2 ORE DI  SALITA E DISCESA, RAGGIUNGIAMO LA META TANTO DESIDERATA, LA PRESE DE CHIRA.
DAVID CI AVEVA MESSO A DISPOSIZIONE PER LA PRIMA NOTTE, VISTO CHE ERA ORMAI TARDI, UN APPARTAMENTO  SOPRA IL LAGO  OVE ABBIAMO PERNOTTATO COTTI DAL VIAGGIO.
UNA INFO: A FEBBRAIO IN QUELLA ZONA, NON C’E’ TURISMO E QUINDI TUTTO E’ CHIUSO: NEGOZI,RISTORANTI,BAR, ECCC.
QUINDI  NON FATE COME NOI CHE PER TROVARE UNA TAVERNA E UN SUPERMERCATO PER FARE RIFORNIIMENTO DI CIBO (CHE L’ORGANIZZAZIONE NON PASSA) CI SIAMO FATTI ANCORA LA MATTINA DOPO ALTRE 3 ORE DI AUTO PER ANDARE AL MARE E FARE LA SPESA..!!!!(NDR)
A PARTE QUESTI PICCOLI DISAGI,  LA MATTINA PRESTO SUCCESSIVA, FACCIAMO FINALMENTE LA CONOSCENZA DI DAVID CHE VIENE A RECUPERARCI PER PORTARCI ALLE NOSTRE POSTE DI PESCA; FINALMENTE!

IL LAGO CHE ANDREMO AD AFFRONTARE SI PRESENTA COME MORFOLOGIA, SIMILE AD UNO DEI LAGHI DEL CENTRO ITALIA CHE TANTE VOLTE  HO FREQUENTATO.(VEDERE FOTO):
MA LA SORPRESA VERA CE L’ABBIAMO QUANDO PRENDIAMO VISIONE DELL’ATREZZATURA  CHE AVREMMO AVUTO PER SOPRAVVIVERE IN MEZZO AL NULLA PER 8 GIORNI:
TENDA :  ERANO DEI BROLLY MOLTO APERTI (TANTO LI’ FA SEMPRE CALDO….)
BRANDE : NOTEVOLI , MOLTO COMODE
GUADINI SCASSATI, MATERASSINI  VECCHI COME  ME E MOOLTO CONSUMATI…!
MATERIALE DA CAMPEGGIO PER CUCINARE : 2 PENTOLE E UNA PADELLA CON UN FORNELLO  SEMOVIBILE…PER TUTTI E QUATTRO!!
POD:   MOLTO USURATI CHE SI GIRAVANO APPENA LI TOCCAVI
CANNE : DA 2,75 LBS;  NOTEVOLI PER LA PESCA IN CAVA, MA PER LA PESCA A 200 METRI NON PROPRIO ADATTE..!
ALTRA SORPRESA LE GRANAGLIE MESSECI A DISPOSIZIONE PER PASTURARE:
GLI INGLESI TRITANO KILI DI MAIS SECCO E TIGERNUTS IN PEZZI PICCOLISSIMI E LI METTONO A BAGNO….. E TE LI SERVONO IN QUESTO MODO..BAH!
INOLTRE UN GOMMONE (CHE FACEVA ACQUA) PER POSARE  E PASTURARE COMPLETAVA L’ATREZZATURA A NOSTRA DISPOSIZIONE.
DALL’ITALIA QUINDI ABBIAMO DOVUTO PORTARCI IL RESTO:
MULINELLI, SEGNALATORI, SWINGER, MARKER,ECOSCANDAGLIO,MINUTERIA, ESCHE, ECCCC, OLTRE A SACCO A PELO E RICAMBIO DI VESTITI SIA INVERNALI CHE ESTIVI.
COSI’ COMINCIAMMO A PESCARE FINALMENTE:  LE OPERAZIONI DI SCANDAGLIO E POSA DEI SEGNALINI NON FURONO DIFFICILI ; TROVAMMO DEI TERRAZZINI CON 5 METRI DI ACQUA A CIRCA 200 METRI DA RIVA E, VEDENDO DEL MOVIMENTO IN QUELLE ZONE DECIDEMMO DI IMPOSTARE LE PRIME GIORNATE  IN QUEGLI SPOT.

COSI’ PORTAMMO LE LENZE E PASTURAMMO DI CONSEGUENZA CON QUELLO CHE AVEVAMO, INNESCANDO BOILIES  E TIGERNUTS PORTATE DA CASA.(SE ANDATE NON DIMENTICATEVELE!).
GIA’ DALLA PRIMA SERA ALCUNE PARTENZE DI CARPE FULLSCALED CONFERMARONO CHE AVEVAMO AZZECCATO LA STRATEGIA GIUSTA. E VIA LE PRIME FOTO.
MA QUELLA NOTTE CE LA RICORDEREMO PER MOLTO TEMPO………!!!
GIA’,  PERCHE’ DOPO LA MEZZANOTTE VENTO   A 150 KM H  E ACQUA A CATINELLE CI INVESTI’  E NON AVENDO ATREZZATURA ADEGUATA RIMANEMMO APPESI AI BROLLY PER TUTTA LA NOTTE!!
PER EVITARE DI FARE ANDARE A BAGNO VALIGIE ECC, DOVEMMO DURANTE LA NOTTE GIRARE I BROLLY  CONTROVENTO E CERCARE CORDE PER  ASSICURARLI AI GROSSI MASSI DELLA SPONDA…IL VENTO ERA  UNA VERA TORTURA…!!
DOVEMMO POI ARRANGIARCI PER COSTRUIRE DEI MURI DI PIETRE CHE LIMITASSERO GLI SPIFFERI (VEDI FOTO BROLLY CON MURO DI PIETRE ) . MA CHE CAVOLO, DOPO IL MAROCCO, ANCHE QUI????!!!
MENO MALE CHE , A PARTE IL VENTO, CHE RENDEVA DIFFICILE LA POSA DELLE LENZE A LUNGA DISTANZA,, LA PIOGGIA NON SI FECE PIU’ VEDERE, E LE TEMPERATURE SI MANTENNERO SUI 18/20 GRADI PER TUTTO IL RESTO DELLA PESCATA.

MA QUEL CHE CONTAVA DI PIU’ ERA CATTURARE CARPE, E QUESTO CI RIUSCI’ ALLA GRANDE!! (VEDI FOTO CARPE)
FRA TUTTI,  43 CARPE  DI CUI 41 FULLSCALED E DUE REGINE; OBIETTIVO RAGGIUNTO!

PER OGNI INFO CERCATE SU FB “DAVID BEECHAM  CARPFISHING GRANCANARIA”,
SCRIVETEGLI UNA MAIL  PER INFO, VI RISPONDE DI SICURO.
SE VOLETE QUALCHE  RAGGUAGLIO IN PIU’ SCRIVETECI SU FB


FacebookTwitterGoogle+Invia per email

Collabora


Ti potrebbero interessare anche:








Inserisci un commento

(La pubblicazione è soggetta ad approvazione da parte della redazione.)