News

Carp Dimension Team-Enduro a Privano (UD)

Di Carp Dimension Team pubblicato il 08/11/12

 

Nei giorni 28-29-30 Settembre 2012 presso il lago di Privano(UD), organizzato dal CarpDimensionTeam (sede periferica di CFI n°37 Udine), si è svolto l’ Enduro a carpfishing. Il ritrovo è fissato per le 09.30 del mattino e dalle espressioni dei carpisti presenti si intuisce già la grande voglia di dare inizio alle danze lanciando le lenze in acqua.

Dopo una breve chiacchierata, gustandoci una sana colazione in riva al lago, si sono svolte le estrazioni. Le 12 coppie iscritte alla gara, a turno, hanno estratto il numero a cui si riferisce la propria postazione di pesca. Il meteo stabile fa presagire la piena riuscita della manifestazione. Le buone condizioni del lago lasciano intendere che le catture non mancheranno, ma cosi non sarà. Il livello della cava, infatti, è sceso molto durante la torrida estate appena trascorsa (circa 4 metri), fortunatamente parliamo di un corpo idrico con una profondità massima (rispetto al livello campagna) di 16 metri.

Ma bando alle ciance, mentre io parlo e parlo, è già iniziato l’enduro.

Si inizia: volano marker (plumbing) in tutti i settori della cava, questa operazione è fondamentale essendo il fondale della cava molto eterogeneo; successivamente arriva il turno dello sbomb: attrezzo utilissimo assieme al rocket per pasturare con le varie particles anche a distanze over di circa 80/100 metri.

Finite le operazioni di pasturazione e lanciate le relative canne ci si dedica all’installazione dei ripari notturni.

Arriva sera e, grazie alla conformazione del lago (quasi diviso in due da una lunga penisola), molti di noi possono riunirsi per parlare e confrontarsi.

Il nostro mitico presidente, già impegnato durante il pomeriggio nel rituale giro del lago per portare il saluto a tutte le coppie, mentre sorseggiava una birra poco distante dalla mia postazione, viene più volte richiamato all’ordine dal suo socio: “Daniel muoviti! vieni sù alla posta…. ho un “satana” nel guadino”!! Un satana?! mi chiedo ridendo… Ma cosa avrà agganciato il buon Bubi (alias Maurizio Orlando)? Va premessa una cosa: il Bubi non si è appassionato alla pesca della carpa per le emozioni che si provano dalla continua corsa al record, a lui basta vivere questi momenti per stare in buona compagnia tra amici! Per altro è lui stesso a creare l’atmosfera giusta per una serata memorabile.

Morale della favola: Bubi aggancia e porta a guadino il più grande amur della cava, che con il peso di 16.6 kg gli varrà il premio “Big Fish”!

Dopo la prima notte pochi erano i pesci catturati: 2 amur di buona taglia e qualche carpa.

Il sabato succede poco o nulla, e le nostre “amiche” carpe non vogliono lasciarsi catturare, quindi non ci resta che confrontarci in piccoli gruppetti nelle varie postazioni, sulle possibili strategie per poter recuperare posti e scalare la classifica.

Ma come spesso accade è l’ultima notte quella che rimescola le carte in tavola.

Quasi tutte le coppie riescono a “scappottare” e, mentre la coppia Daniel - Bubi vola solitaria verso il primo posto con 5 catture tra cui due splendidi amur, la lotta per il secondo è serrata. A giocarsi la seconda posizione sono 5 coppie (Cecotto - Cristiancig, Seculin - Seculin, Tecco - Merlino, Valent - Cudin).

Spuntano la sfida Cristiancig e Cecotto che grazie a due catture di taglia media beffano la coppia Seculin - Seculin per poco più di un chilo di differenza. Mentre per la coppia Valent - Cudin, dopo che un amur ha sfondato loro il guadino, non vi è stato più nulla da fare e hanno dovuto rinunciare a un possibile posto sul podio.

Alle ore 11.00 della domenica un colpo di clacson ha messo fine alla manifestazione  a cui ha fatto seguito una fantastica grigliata messa a disposizione per tutti i partecipanti e i numerosi amici venuti a farci visita.  A conclusione si sono svolte le premiazioni con i premi messi a disposizione da Big Fish  e in particolare nella persona di Boscolo Fabio a cui vanno i miei più sinceri ringraziamenti per il sostegno dimostratoci. Il carp dimension  ha voluto anche premiare il carpista più giovane, cioè Meneghello Stefano che con i suoi 17 anni si è portato a casa una splendida rulliera il legno per la produzione di boiles. Colgo l’occasione per ringraziare anche A.C.P.S Bagnaria Arsa nel nome di Cudin Massimiliano, per aver messo a disposizione il lago e curato in ogni dove, per la buona riuscita di questo evento.

L’attività del carp dimension team continua con una serie di serate, tra cui avremo il piacere di avere tra noi Mattia Travasoni tester k-Karp e a seguire Riccardo Fannucchi della bestone.Ci potete seguire sulla nostra pagina face book al seguente indirizzo  http://www.facebook.com/groups/197986084863/ oppure contattare via email a carpdimensionteam@alice.it

 

Classifica finale:

1)Floreani – Orlando  kg 43,50

2)Cecotto - Cristiancig kg 19

3)Seculin - Seculin  kg 18,4

4)Valent- Cudin     kg 13,6

5)Spizzamiglio - Pitassi kg 9

6)Tecco - Merlino  kg 4,6

7)Bombardier – Miscoria kg 3,2

8)Meneghello - Meneghello

9)Budri – Buiatti

10)Seculin – Scolaro

11)Anzilutti – Baldassi

12)Rusolen – Ferreri

                                                                                       Floreani Daniel

                                                                          Resposabile Carp Dimension Team


FacebookTwitterGoogle+Invia per email

Collabora


Ti potrebbero interessare anche:








Inserisci un commento

(La pubblicazione è soggetta ad approvazione da parte della redazione.)