News

Ancora bracconieri in Val d'Elsa e Bilancino

Di Redazione pubblicato il 22/04/16

Ancora bracconieri sul fiume Elsa a Castelfiorentino. Ne avevamo dato ampiio risalto ed ora le notizie continuano a susseguirsi con preoccupante regolarità.

Il fenomeno sarebbe in aumento e, mentre le autorità non riescono ad arginare il fenomeno, a prendersi cura dei fiumi sono i tanti appassionati di pesca.

E' nato o da qualche mese  un gruppo spontaneo di circa 20 persone che ispeziona giornalmente l’Elsa a Castelfiorentino alla ricerca di reti e trappole. L’ultima ‘ronda’, se così vogliamo chiamarla, ha portato alla scoperta di reti fino a 10 metri.

In gioco c’è molto: se il bracconaggio continuasse indisturbato, infatti, l’intero  l’habitat dei fiumi sarebbe in pericolo.

Il gruppo avrebbe già informato il sindaco e le autorità che stanno supportando il loro operato. Ma Castelfiorentino non è un unicum.

Sembra che l’organizzazione di gruppi di sorveglianza ‘privata’ stia diventando un fenomeno diffuso, l’unica strada per salvaguardare il territorio visto che le guarie legalmente preposte sono assolutamente insufficienti.

Sui social network sta riscuotendo successo la pagina facebook ‘Tutela acque toscane’, nella quale si raccolgono le segnalazioni dei tanti pescatori che denunciano pratiche simili nei fiumi e nei laghi della Toscana.

La pagina, nata appena un mese fa e già seguita da oltre 700 persone, sta diventando anche un punto di raccolta per organizzare la sorveglianza dei luoghi di pesca, soprattutto nell’area dell’Elsa e del Lago di Bilancino.

Leggi questo articolo su: http://www.gonews.it/2016/04/21/ancora-bracconieri-nellelsa-ronde-private-smantellano-le-reti/


FacebookTwitterGoogle+Invia per email

Collabora


Ti potrebbero interessare anche:








Inserisci un commento

(La pubblicazione è soggetta ad approvazione da parte della redazione.)